Cosa dicono i sondaggi. I partiti dopo il voto dello scorso settembre

di Alessio Ludovici | 05 Maggio 2023 @ 06:00 | POLITICA
DL TERREMOTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – A sette mesi dalle elezioni politiche italiane è tempo di bilanci ma il clima politico rimane stabile da mesi. La Supermedia dei sondaggi a cura di Agi/Youtrend evidenzia una stabilità nei risultati delle varie coalizioni e partiti politici italiani a sette mesi dalle elezioni politiche. Il centrodestra, pur subendo una leggera flessione dello 0,3%, rimane la maggioranza con il 45,7% dei voti, mentre il centrosinistra guadagna lo 0,3% e si attesta al 25,5%.

Per quanto riguarda i singoli partiti, Fratelli d’Italia (FdI)  ma rimane di gran lunga il primo partito al 28,8% ben al di sopra del risultato dello scorso settembre. La Lega subisce una leggera diminuzione dello 0,1% ciascuno, mentre Forza Italia guadagna lo 0,1% e raggiunge il 7,1%. Il Partito Democratico (PD), secondo partito italiano e guadagna lo 0,3% e raggiunge il 20,4%, segnali positivi ma lontani da quella ondata di consensi che ci si prefiggeva dopo le primarie. Stabile il Movimento 5 Stelle (M5S) che guadagna lo 0,2% e arriva al 15,9% a dispetto di chi continua a certificarne la morte. 

Altri partiti minori come Azione di Carlo Calenda, Verdi/Sinistra, Italia Viva e +Europa mantengono i loro risultati o subiscono variazioni minime, mentre Italexit, Unione Popolare e Noi Moderati hanno percentuali ancora più basse. 

In generale, si può notare una tendenza al rafforzamento delle opposizioni, che guadagnano lo 0,7% nel complesso, anche se la maggioranza di centrodestra rimane salda. Questi dati potranno essere utilizzati dalle diverse coalizioni e partiti politici italiani per analizzare la loro posizione e adottare eventuali strategie per migliorare i loro risultati in vista delle elezioni future.


Print Friendly and PDF

TAGS