Coronavirus, Scoccia sostiene richiesta di rimodulazione fondi comunitari

di Redazione | 11 Marzo 2020 @ 08:50 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “In qualità di consigliere regionale, ho da subito incoraggiato la messa in atto di misure urgenti a favore dell’economia regionale e, come membro della Conferenza dei capigruppo, ho quindi convintamente appoggiato l’iniziativa finalizzata ad avviare molteplici azioni per fornire immediato sostentamento all’economia abruzzese, colpita duramente dalle conseguenze del virus Covid-19”.

A dirlo in una nota è il consigliere regionale dell’Udc Marianna Scoccia.

“Ho sostenuto la richiesta, rivolta all’esecutivo regionale, della rimodulazione dei fondi Por Fesr, Fse e Psr per fornire immediato supporto all’economia abruzzese, che attraversa una seria e problematica fase di affanno”, aggiunge la Scoccia.

“Tra le misure individuate inoltre, ulteriore forma di accesso al credito legata ai fondi Restart disponibili per il cratere 2009. Le somme si attestano attorno ai 70 milioni di euro, da porre in programmazione, in aggiunta ai 10 milioni per l’accesso al credito delle imprese, disponibili immediatamente con lo sblocco del fondo di garanzia Confidi”, sottolinea la consigliera.

“Ho inoltre sottoscritto la richiesta che venga riconsiderata l’ipotesi di utilizzare anche gli stanziamenti previsti per il cratere 2016-17. Sono certa che questi interventi potranno scaturire pronti ed efficaci benefici per l’economia della nostra Regione”, conclude la Scoccia.


Print Friendly and PDF

TAGS