Coronavirus, oncologi suggeriscono rinvio chemio se non è urgente

di Redazione | 09 Marzo 2020 @ 11:16 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

ROMA – Per i pazienti oncologici, tranne in casi urgenti, è “meglio rinviare i trattamenti di chemioterapia in ospedale e le visite programmate di controllo”.

Lo afferma l’Associazione Italiana di Oncologia Medica, che sottolinea la necessità, di fronte all’emergenza coronavirus, di posticipare in alcuni casi le cure anticancro programmate. Rinvio, dunque, delle visite e attivazione di follow-up via mail o telefonica.

È inoltre “opportuno valutare caso per caso l’eventuale rinvio della terapia, in base al rapporto tra i rischi dell’accesso in ospedale e i benefici attesi”.


Print Friendly and PDF

TAGS