Coronavirus: le biblioteche della Regione Abruzzo non si fermano

di Redazione | 06 Aprile 2020, @03:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Pur essendo fisicamente chiuse, le biblioteche e le agenzie di promozione culturale della Regione Abruzzo continuano la loro attività di prestito e libera consultazione dell’emeroteca grazie alla piattaforma Mlol a cui la regione ha aderito dal 2018. A disposizione degli utenti, infatti, ci sono più di 50 mila ebook e di 7 mila quotidiani italiani e stranieri: dal Corriere della sera alla Gazzetta dello Sport passando per numerosi settimanali e mensili da tutto il mondo.

In questi giorni le richieste di iscrizione sono cresciute esponenzialmente e gli iscritti alla piattaforma sono oggi raddoppiati: tutte le agenzie e biblioteche ex provinciali si sono attivate sui propri territori di riferimento per far conoscere le nuove e facilitate modalità di accesso al sistema: basta infatti inviare una mail indicando nome e cognome e un indirizzo mail per essere iscritti immediatamente.

Da alcuni giorni sono a disposizione inoltre per tutti gli iscritti i titoli di alcune importanti case editrici: Il Mulino e Fandango e inoltre sono state acquistate più copie dei titoli di maggior interesse per gli utenti.

Da oggi inoltre, è stato innalzato il limite dei prestiti mensili per utente passando dagli attuali 2 a 3 prestiti al mese.

Dunque, pur non essendo possibile al momento andare in biblioteca, le biblioteche offrono migliaia di risorse online da casa.

A questo link è possibile trovare l’elenco di tutte le strutture attive nelle iscrizioni con informazioni utili: https://abruzzo.medialibrary.it/pagine/pagina.aspx?id=570


Print Friendly and PDF

TAGS