Coronavirus L’Aquila, pubblicato l’elenco delle domande ammesse al bonus libri

di Redazione | 13 Maggio 2020, @06:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – È stato pubblicato sul sito internet del Comune dell’Aquila l’elenco delle domande ammesse al bonus libri, iniziativa che l’amministrazione comunale ha attivato per incentivare la lettura quale attività ricreativa individuale e di crescita culturale per i ragazzi aquilani tra gli 11 e i 14 anni durante il periodo dell’emergenza Coronavirus. L’elenco in questione è riportato nella sezione speciale del sito internet riservata alle informazioni sul covid-19, a questo indirizzo https://www.comune.laquila.it/pagina1943_bonus-libri-covid-19.html .

Sono 119 le domande risultate utili tra quelle pervenute entro il 4 maggio per questa iniziativa, che ha previsto il riconoscimento di un bonus di 20 euro da spendere nelle librerie aquilane convenzionate (anche l’elenco delle librerie aderenti è pubblicato nella stessa pagina del portale istituzionale dell’Ente) . Per partecipare i ragazzi hanno presentato, attraverso un apposito form pubblicato sul sito internet del Comune dell’Aquila, una recensione di un libro superiore alle 50 pagine. Il 65% delle domande utili ha riguardato ragazzi di 11 (36 istanze) e 12 anni (42 istanze). Tutti i partecipanti, in gran parte, hanno prediletto romanzi di avventure e racconti.

“I nostri giovani si sono dimostrati ancora una volta competenti e preparati – ha dichiarato sulle risultanze dell’avviso il sindaco, Pierluigi Biondi – Colpisce che della fascia anagrafica individuata siano stati soprattutto i più piccoli a partecipare. E questo è un dato incoraggiante perché significa che ci sono ancora ragazzi che sono disposti ad aprire un libro piuttosto che a chiudersi su uno smartphone o davanti la tv. Le nostre comunità devono ripartire dal loro entusiasmo e dalla loro fame di sapere. Anzi, vista la risposta positiva che ha riscosso l’iniziativa che abbiamo lanciato, nei prossimi giorni abbiamo intenzione di riaprire il bando ed estenderlo anche ad altre fasce di età”.


Print Friendly and PDF

TAGS