Coronavirus L’Aquila, in prefettura riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

di Redazione | 17 Aprile 2020, @02:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Si è svolta questa mattina in video conferenza una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto dell’Aquila Cinzia Torraco.

Nel corso dell’incontro è stata esaminata la situazione relativa alle comunicazioni pervenute in Prefettura per la prosecuzione delle attività produttive industriali e commerciali, valutando altresì i dati statistici relativi al riepilogo delle valutazioni svolte dal competente Gruppo di lavoro.

Si è concordato, inoltre, di predisporre adeguati controlli in merito alle attività svolte sul territorio provinciale, demandando alla Guardia di Finanza le verifiche connesse alle funzioni proprie di polizia economica e finanziaria, con la collaborazione per ogni altro aspetto delle Forze dell’Ordine, delle Polizie Municipali nonché dei competenti settori della Asl e della Direzione territoriale del lavoro.

Continua, nel frattempo l’attività del Gruppo di Lavoro che ha ricevuto 755 comunicazioni relative al Dpcm 22 marzo 2020 e a quello 10 aprile 2020: per 633 di esse l’istruttoria si è conclusa positivamente; 57 sono stati i provvedimenti di sospensione adottati con il primo decreto, di cui 18 confermati all’esame del secondo, e 65 sono le pratiche in istruttoria.

Si rammenta che, per le attività produttive sospese, previa comunicazione, è ammesso l’accesso ai locali aziendali di personale dipendente o terzi delegati per lo svolgimento di attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti, attività di pulizia e sanificazione ed è consentita la spedizione verso terzi di merci giacenti e la ricezione in magazzino di beni e forniture.

Si precisa inoltre che le imprese che hanno già inviato le comunicazioni ai sensi del Dpcm 22/3/2020 non dovranno ripresentare un’altra comunicazione, salvo che non intendano estendere le proprie attività a filiere che fanno capo ai codici Ateco indicati nell’allegato 3 del Dpcm 10/4/2020, prima non previsti.

I modelli sono scaricabili dal sito della Prefettura dell’Aquila, sezione Emergenza Coronavirus Covid-19, e dovranno essere indirizzati esclusivamente all’indirizzo pec [email protected] avendo cura di indicare nell’oggetto “Dpcm 10 aprile 2020 comunicazione attività”.


Print Friendly and PDF

TAGS