Coronavirus, L’Aquila: i randagi del Cin Cin accuditi con amore

di Matilde Albani | 30 Marzo 2020 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Anche sotto terremoto, la colonia gatti e cani randagi ai lati della grande rotonda del nucleo industriale di Pile a L’Aquila, è stata sempre accudita dai soliti tre quattro volontari, che, ogni giorno del calendario, non hanno mai fatto mancare cibo, coperte  e  acqua. Adesso però, con le restrizioni del covid-19 si rischia di essere sanzionati per “assembramento” quando ci si muove per sfamare queste povere bestie.

Il dpcm consente di uscire di casa per le primarie esigenze degli animali anche qualora siano randagi, ma lo può fare soltanto una persona singola, senza pretesti per fare gruppo, dotandosi di una autocertificazione e rispettando le norme igienico sanitarie. E qui, vicino al bar Cin Cin, nessun gruppo, ma singole e discrete presenze dal gran cuore.


Print Friendly and PDF

TAGS