Coronavirus: in Cina è allarme casi ‘importati’

di Redazione | 13 Aprile 2020 @ 10:42 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

PECHINO – I numeri dei contagi da coronavirus in Cina restano bassi ma sono in aumento e per la prima volta in un mese si registrano più di 100 nuovi casi in 24 ore, 108 per la precisione, 10 in più di ieri. Di questi, 98 sono i casi cosiddetti ‘importati’, uno in più rispetto al giorno precedente, quando sono stati 97 su 99 complessivi. E quindi, la Cina, ora ritiene che la principale minaccia sia rappresentata dai cinesi che riportano il virus nel Paese, ritornando a casa. Quindi, nonostante la riduzione drastica dei voli internazionali in Cina, il blocco di qualsiasi volo diretto a Pechino e l’insistenza sul fatto che i passeggeri siano sottoposti a una rigorosa quarantena, è stato riscontrato un anello debole. Il passaggio di terra tra Russia e Cina nella provincia settentrionale di Heilongjiang ha visto un persistente gruppo di viaggiatori portare con sé il virus. Le ultime cifre ufficiali rivelano 10 nuovi casi interni, sette dei quali si trovano a Heilongjiang, sede di quel passaggio di terra.

 


Print Friendly and PDF

TAGS