Coronavirus: Fp Cgil, “Scarso approvvigionamento di mascherine negli istituti penitenziari abruzzesi e molisani”

di Redazione | 25 Marzo 2020, @06:03 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La Fp Cgil ha denunciato oggi l’ennesima situazione di disagio che si sta vivendo negli Istituti penitenziari abruzzesi e molisani, coinvolgendo le autorità istituzionali e politiche.

A darne notizia in una nota è Giuseppe Merola, coordinatore regionale Fp Cgil Polizia penitenziaria evidenziando “l’irrisoria distribuzione di mascherine ai poliziotti penitenziari”.
.
“Nel serio e grave panorama emergenziale del nostro Paese, i lavoratori meritano una dignitosa tutela a prevenzione del rischio contagio Covid-19 – scrive Merola nella nota -. Lavoratrici e lavoratori che operano già in situazioni difficili ed allarmanti, non possono più “elemosinare” una mascherina che, tra l’altro, risulta essere quella chirurgica e non quella raccomandata (Ffp2,Ffp3)”.

“Nonostante gli sforzi che si stanno ponendo in essere, anche dal Provveditorato regionale – prosegue -, serve che l’Istituto Superiore della Sanità certifichi urgentemente la conformità dei progetti che dovrebbero partire in alcune carceri del distretto, come Sulmona, Vasto, Roma e Viterbo, ove si produrranno i dispositivi”.

“Solo cosi – conclude Merola – potremo ricevere una “boccata d’ossigeno” e i nostri poliziotti penitenziari potranno lavorare con più serenità e senza il pavido rischio di contrarre eventualmente il virus ormai sempre più diffuso”.


Print Friendly and PDF

TAGS