Coronavirus e scuole, la variante inglese preoccupa l’Oms

di Redazione | 26 Dicembre 2020 @ 09:21 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Riapertura delle scuole, l’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) sta studiando la variante inglese del coronavirus. Lo ha riferito l’inviato speciale dell’Onu per il Covid, David Nabarro, che ha ventilato l’ipotesi di un virus ‘più facilmente trasmissibile da giovani e bambini’. Da qui la crescente preoccupazione per il ritorno a scuola a gennaio
Secondo l’Oms, infatti, la cosiddetta variante inglese si trasmette più facilmente tra i più i giovani, bambini ed adolescelenti ma gli studi devono ancora confermare questo aspetto. la variante inglese del Covid potrebbe trasmettersi più facilmente da bambini e adolescenti ma gli studi devono ancora confermare l’ipotesi. A riferire le parole di David Nabarro il canale Skynews. Anche Mark Harris, virologo dell’Università di Leeds, ha espresso tutta la propria preoccupazione per la nuova variante. Ryan è a capo delle emergenze dell’Oms, e sottolinea come si stiano effettuando studi approfonditi per cercare di capire se la variante inglese del coronavirus provochi anche effetti peggiori o sia solo più facilmente trasmissibile. Occorrerà studiare possibili cambiamenti nella risposta anticorpale e nell’efficacia del vaccino nei confronti di questa mutazione del virus Sars-CoV2.

 

Print Friendly and PDF

TAGS