Coronavirus, D’Eramo: “Inaccettabili licenziamenti nei call center”

di Redazione | 13 Marzo 2020, @09:03 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “La situazione dei call center aquilani è ormai insostenibile: serve un intervento deciso del governo, urgente e non rinviabile”.

Lo dice il coordinatore della Lega Abruzzo, il deputato aquilano Luigi D’Eramo.

“L’emergenza va affrontata sotto due punti di vista – dice D’Eramo – . In primis quello della sicurezza: non è accettabile, anche alla luce dell’ultimo decreto del presidente del Consiglio, che i lavoratori siano costretti, oggi, recarsi al proprio posto di lavoro senza che siano state prese le necessarie precauzioni contro il contagio da coronavirus. Si tratta di ambienti che amplificano il rischio di epidemia se non vengono adeguatamente configurati”.

“Il secondo aspetto, altrettanto grave”, fa osservare il deputato, “riguarda l’indecoroso comportamento delle aziende che oggi, in questo quadro di crisi e incertezza, lasciano a casa i lavoratori, licenziandoli. La Lega si batterà per evitare questo atto di vera e propria macelleria sociale”.


Print Friendly and PDF

TAGS