Coronavirus, Deco dona 100 mila euro a Asl Pescara: Marsilio e Sospiri: “Abruzzo simbolo di solidarietà”

di Redazione | 20 Marzo 2020, @01:03 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “La solidarietà chiama altra solidarietà e il territorio abruzzese si sta dimostrando un simbolo in tal senso, facendo emergere la parte più straordinaria della nostra imprenditoria, che nonostante la criticità che sta investendo tutti, sa rialzare la testa e mettersi a disposizione. Oggi è stata la volta dell’impresa Deco che ha bonificato una donazione di ben 100 mila euro alla Asl di Pescara, una boccata d’ossigeno fondamentale per consentire l’acquisto di materiale destinato a tutti gli operatori sanitari del nostro Ospedale. Alla Deco va il nostro ringraziamento per aver dimostrato grande disponibilità, rendendosi parte attiva di quella battaglia che, combattendo tutti insieme, sicuramente vinceremo tornando poi a investire per il nostro Abruzzo”.

Lo hanno detto il governatore d’Abruzzo Marco Marsilio e il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri ufficializzando l’iniziativa assunta dall’impresa Deco.

“L’Abruzzo è un territorio sano e solidale e ogni giorno riceviamo attestati di vicinanza incredibili da parte delle nostre forze produttive, a partire dai leader di settore che stanno dimostrando in modo chiaro il loro essere abruzzesi e la volontà di dare un contributo tangibile alla guerra contro il coronavirus – hanno sottolineato -. E dopo la De Cecco, che, con il patron Filippo Antonio De Cecco, ha donato 250mila euro finalizzati all’acquisto di 10 respiratori-ventilatori per la rianimazione di Pescara, oggi è arrivata la donazione della Deco, azienda leader nella gestione dei rifiuti, che ha donato 100mila euro bonificati alla Asl di Pescara per dotare il nosocomio e l’azienda sanitaria di tutto il materiale e le attrezzature eventualmente necessarie”.

“Una donazione che noi riteniamo sia utile rendere pubblica – hanno aggiunto -, affinchè possa essere da stimolo, come di fatto sta già accadendo, per altre imprese, ma anche perché è giusto che gli abruzzesi conoscano il volto autentico di quelle piccole, medie o grandi aziende che, dopo aver scritto la storia dello sviluppo economico della nostra regione, continuano ogni giorno a rimboccarsi le maniche per sostenere i propri corregionali in un momento di forte difficoltà collettiva. Alla Deco rivolgiamo oggi il nostro ringraziamento, anche da parte di tutti gli abruzzesi”.


Print Friendly and PDF

TAGS