Coronavirus, De Santis (Idv): “Città ferma ma le antenne a Cese di Preturo si montano”

di Redazione | 26 Marzo 2020 @ 12:31 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “In una città ferma e chiusa in casa, con tutte le attività private e pubbliche che si sono necessariamente bloccate, a tutela della salute dei cittadini, c’è un intervento per la realizzazione di una stazione radio a Cese di Preturo che prosegue senza conoscere restrizioni e blocchi. Alle società telefoniche preme più eseguire opere per realizzare i propri piani di sviluppo che rispettare i decreti e le ordinanze del Governo e della Regione. Infatti, In questi giorni – come documentato – operai e tecnici, senza alcun dispositivo protettivo personale, stanno montando le antenne su un palo traliccio di 30 metri per accelerare l’avvio delle attività delle società di telefonia”.

Lo scrive in una nota Lelio De Santis, consigliere comunale dell’Aquila e capogruppo Cambiare insieme-Idv.

“Al riguardo, ho presentato un mese fa una mozione in Consiglio comunale per sospendere la realizzazione di questa stazione radio, autorizzata si dal Comune – dice De Santis nella nota -, ma sulla base di un Piano comunale della telefonia scaduto ed in assenza del piano annuale approvato. Assurdo e provocatorio mi pare oggi, con il dramma che stiamo vivendo, l’atteggiamento della società che sta realizzando la stazione radio, opera certamente non indispensabile, in spregio alle attuali e tassative norme che vietano attività imprenditoriali non urgenti! Invito, pertanto, il sindaco ed il prefetto, ognuno per la propria competenza ad esercitare i necessari controlli.


Print Friendly and PDF

TAGS