Coronavirus, Crisanti: seconda ondata di contagi già entro fine agosto.

di Redazione | 27 Luglio 2020 @ 11:31 | ATTUALITA'
coronavirus
Print Friendly and PDF

ROMA – L’attenzione di questi giorni è rivolta, oltre che all’aumento dei casi di coronavirus su gran parte dell’Italia (tra alti e bassi), anche a quello che potrebbe accadere nei prossimi mesi e in particolar modo a quell’ipotetica seconda ondata di contagi che, secondo alcuni medici potrebbe arrivare prima del previsto. A tornare su questo tema è stato nelle ultime ore il prof. Andrea Crisantiordinario di microbiologia all’Università di Padova, che ha gestito le prime fasi dell’emergenza sanitaria in Veneto, il quale ha dichiarato che qualcosa non gli torna. Secondo Crisanti, guardando ai numeri dei Paesi limitrofi viene da pensare che avremo problemi con il Covid-19 non a ottobre/novembre, come si era ipotizzato, ma già alla fine di agosto. In Italia abbiamo molti casi in meno degli altri Paesi europei,quindi c’è il dubbio che non stiamo effettuando i tamponi alle persone giuste“.

Secondo il medico la strategia dei tamponi è da sempre l’unica strada vincente contro il virus. E ha aggiunto “Non voglio per forza essere pessimista” continua. “Magari siamo i più bravi, i più efficaci nell’isolare i focolai.Comunque sia, sarebbeutile conoscere le ragioni della differenza dei nostri dati con quelli degli altri Paesi”. Secondo la sua opinione, una strategia efficace sarebbe ora quella di aumentare i controlli su chi arriva.

In generale, comunque, a fare la differenza saràse si deciderà o meno di intraprendere un’azione di tracciamentopiù efficace attraverso i tamponimolecolari. Costerà molti soldi, ma ricordiamoci sempre quanto ci è costato il lockdown“, ha concluso Crisanti.
A questo punto, dunque, sarebbe meglio investire in tamponi piuttosto che in bonus?


Print Friendly and PDF

TAGS