Coronavirus, Comune dell’Aquila proroga disposizioni di sicurezza

di Redazione | 05 Marzo 2020, @08:03 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sono prorogate fino al 15 marzo le modalità di espletamento dei servizi del Comune dell’Aquila, indicate con la disposizione del sindaco Pierluigi Biondi dello scorso 24 febbraio, quale precauzione per la situazione del coronavirus covid-19, e attuate con le disposizioni dei dirigenti dei singoli settori.

È quanto è emerso nel corso della riunione che si è tenuta nel pomeriggio di oggi a palazzo Fibbioni, sede centrale del Comune dell’Aquila, in seguito alle prescrizioni del decreto del presidente del Consiglio dei ministri di ieri, 4 marzo, e alle risultanze dell’incontro che si è svolto stamani in prefettura.

“Oltre la sospensione delle attività didattiche nelle scuole e nelle università di tutta Italia – ha spiegato il sindaco Biondi – il decreto di ieri impone una rigida osservanza della distanza interpersonale (un metro) e di attuare ogni misura utile per evitare assembramenti. Pertanto, quanto stabilito lo scorso 24 febbraio era assolutamente fondato. Fino al 15 marzo gli uffici comunali, regolarmente operativi, erogheranno i servizi ed evaderanno le richieste dei cittadini con le modalità stabilite dai singoli settori, e cioè, a seconda dei casi, limitando l’ingresso e consentendolo con le dovute precauzioni e in modo tale da evitare assembramenti laddove strettamente necessario oppure con l’utilizzo della posta elettronica e delle comunicazioni telefoniche”.

Il dettaglio dei recapiti e delle modalità operative dei vari uffici comunali è pubblicato sul sito internet del Comune dell’Aquila, in una pagina della sezione dedicata alle informazioni sul coronavirus, a questo indirizzo https://www.comune.laquila.it/index.php?admininfo=0&id_sezione=1929. Regolamentati, sempre in base al provvedimento di Stato, gli accessi e le visite alla residenza per anziani ex Onpi.

Per quanto riguarda le manifestazioni pubbliche soggette ad autorizzazioni comunali e in luoghi di proprietà dell’ente, le autorizzazioni stesse vengono rilasciate esclusivamente dietro presentazione dei piani di sicurezza, da parte degli organizzatori, in linea con le prescrizioni del decreto del presidente del Consiglio dei ministri di ieri, in particolare in fatto di distanza minima di un metro tra una persona e un’altra. Quelle non soggette ad autorizzazione comunale e non svolte su luoghi pubblici, vedono gli organizzatori responsabili in prima persona del rispetto delle imposizioni del decreto. L’utilizzo in generale delle strutture comunali da parte di concessionari è anch’esso subordinato agli obblighi del provvedimento del presidente del Consiglio dei ministri, a cura dei gestori.

Per quanto riguarda specificamente le attività sportive, il settore Opere pubbliche e sport ha indirizzato due note, una alle società che fruiscono delle palestre scolastiche comunali e l’altra alle società che gestiscono o fruiscono degli impianti dell’ente, comunicando loro di farsi carico di quanto stabilito dal dpcm.

I termini per la presentazione delle domande per ottenere gli alloggi del Progetto Case o Map in base ai due bandi emessi dal settore Politiche per il benessere della persona (single e fragilità sociali) sono prorogati dal 12 marzo al 3 aprile.

Il servizio comunale di Protezione civile ha inoltre provveduto a implementare l’app “Comunicare per proteggere”, inserendo varie comunicazioni e indicazioni sulla questione del coronavirus covid-19.

Sul fronte del trasporto pubblico, da domani e fino al 15 marzo saranno sospese le corse scolastiche. Gli orari riportati sul sito www.ama.laquila.it. L’operazione di sanificazione degli autobus dell’Ama avviene quotidianamente, mentre il terminal di Collemaggio viene sanificato due volte a giorno.

Infine, per ciò che attiene l’attività istituzionale del Comune, il presidente del Consiglio comunale ha raccomandato la sospensione delle attività delle commissioni, se non per motivi comprovati e urgenti.


Print Friendly and PDF

TAGS