Coronavirus, cassa in deroga: inviate all’Inps 8830 istanze

di Redazione | 07 Maggio 2020 @ 18:35 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sale a 8830 il numero delle istanze di Cassa integrazione in deroga che la Regione ha provveduto ad inviare all’Inps per l’erogazione del trattamento ai dipendenti delle aziende beneficiarie. Nel pomeriggio il Servizio Lavoro della Regione ha provveduto a pubblicare l’undicesimo elenco delle aziende ammesse.

In sostanza, il gruppo di lavoro che si occupa di esaminare e istruire le istanze delle aziende ha terminato tutto il carico di lavoro che si è concentrato nei giorni successivi all’8 aprile, data di avvio della piattaforma telematica.

In un mese, il gruppo di lavoro regionale ha istruito ed esaminato oltre 13mila 500 istanze, ammettendone a finanziamento 8830.

Il lavoro di questi giorni riguarda soprattutto le istanze che sono state congelate o sospese in attesa di documentazione integrativa (attualmente sono oltre 3000). Una parte di queste è stata sbloccata già nella giornata di oggi e inserita nell’undicesimo elenco; per la parte restante il sistema informatico ha provveduto ad inviare all’azienda o al professionista che ha presentato l’istanza richiesta di integrazione.

Intanto, secondo i dati riportati dal sito dell’Inps, l’Abruzzo occupa la nona posizione nella classifica delle Regioni italiane che hanno inviato le istanze all’Inps.


Print Friendly and PDF

TAGS