Coronavirus: barbiere a “domicilio” inseguito e denunciato

di Redazione | 06 Aprile 2020, @02:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

CHIETI – Un barbiere “a domicilio” è stato denunciato, al termine di un inseguimento, dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti.

L’uomo, 40 anni e negozio chiuso per i provvedimenti legati a Covid-19, offriva il proprio servizio a domicilio e mentre stava tornando a casa, a Ripa Teatina, all’alt dei militari ha risposto accelerando: e così iniziato un pericoloso inseguimento che si è protratto per circa quattro chilometri.

Quando lo hanno fermato, sulla sua auto i carabinieri dentro una busta hanno trovato gli attrezzi del mestiere e tracce dei capelli dei clienti.

A causa del suo comportamento, che ha giustificato con la paura di essere multato, l’uomo ha subito uan doppia a sanzione: è stato contravvenzionato per le violazioni delle misure anti covid-19 ed è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.


Print Friendly and PDF

TAGS