Coronavirus, bar e ristoranti aperti dalle 6 alle 18

di Redazione | 10 Marzo 2020 @ 11:44 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “A seguito del nuovo decreto della presidenza del Consiglio dei ministri decorrente da oggi sono state estese all’intero territorio nazionale le misure contenute nel Dpcm dell’otto marzo. Sono confermate le disposizioni e le restrizioni contenute in quel provvedimento e l’apertura di bar e ristoranti è consentita dalle ore 6 alle 18″.

Lo ricorda in una nota il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi.

“Per tutte le altre attività commerciali, per le quali era prevista una forte raccomandazione al mantenimento delle distanze tra i clienti, da adesso, al fine di evitare assembramenti, è scattato l’obbligo di osservanza della prescrizione. La violazione comporterà una sanzione”.

“Il Centro operativo comunale non è stato aperto perché, secondo le disposizioni vigenti, va attivato solo nel momento in cui si rileva un caso di positività al coronavirus non rintracciabile e si prefiguri, pertanto, l’ipotesi di focolaio. La decisione è concordata con la Prefettura – spiega il primo cittadino – . Le nostre strutture, comunque, sono preallertate e pronte ad intervenire qualora ve ne fosse necessità”.

“Rivolgo, infine, una appello alla popolazione: pur comprendendo lo stato d’animo di ognuno, ribadisco che non è necessario affollare farmacie e supermercati. Le scorte di medicinali e derrate alimentari sono tali da non giustificare resse che, in questo particolare momento, possono rappresentare un’occasione di contagio. La raccomandazione era e rimane quella di uscire di casa solo per necessità lavorative e per urgenze non procrastinabili”.

Si ricorda che sul sito ufficiale del Comune, all’indirizzo https://www.comune.laquila.it/pagina1928_coronvirus-covid-19.html e sulla app di protezione civile “Comunicare per proteggere” si trovano tutte le informazioni relative all’emergenza nell’ambito della campagna di informazione #vincilvirus promossa dall’ente.


Print Friendly and PDF

TAGS