Copia all’esame da avvocato, prova annullata e condanna penale

di Redazione | 14 Ottobre 2020, @07:10 | LA LEGGE E LA DIFESA
Print Friendly and PDF

Una sentenza del Tribunale di Nocera Inferiore, la numero 195 del 2020, ha condannato un ragazzo per aver commesso il reato di plagio letterario nel corso dell’esame di abilitazione professionale da avvocato. I fatti risalgono al 2015, l’aspirante avvocato, in occasione di una prova scritta consistente in un parere in materia penale, consegnava un elaborato che poi si è rivelato per gran parte, sei pagine su undici, copiato su internet. Anche le note erano le medesime. La commissione esaminatrice aveva annullato la prova del candidato il quale era stato anche incriminato di plagio letterario in base all’art. 1 della legge n. 475/1925.

“Un banale raffronto” secondo il Tribunale basta capire l’entità del plagio e le note a margine, spiega la sentenza, hanno “reso ancora più evidente ed incontrovertibile” l’accusa. Da un punto di vista giuridico il Tribunale spiega ha applicato, appunto, la norma di cui all’articolo 1 della legge n. 475/1925, il cui fine è tutelare l’autenticità e originalità degli elaborati durante lo svolgimento di esami, prove di concorso ecc. La fattispecie si inserisce nelle ipotesi delittuosi della falsificazione di atti pubblici e “punisce, altresì, il conseguimento del risultato, concretizzato in un titolo pubblico ottenuto tramite l’inganno dei soggetti deputati a esprimere le necessarie valutazioni”.

Il giudice ha precisato che “non basta la presenza nell’elaborato di due soli frasi tratte da contributi dottrinali, ma vi deve essere una consistente e non marginale riproduzione pedissequa e fraudolenta di un testo, redatto da altre persone, cioè deve trattarsi di un’opera, il cui contenuto risulta copiato per ampie parti”. 

Il Tribunale non ha riconosciuto all’imputato alcuna attenuante generica né la causa di non punibilità ordinando però la sospensione condizionale della pena “preconizzando che, anche in ragione della sanzione irrogata e della sicura efficacia deterrente che la stessa dispiegherà, questi si asterrà per il futuro dal commettere ulteriori delitti”.

Print Friendly, PDF & Email

Print Friendly and PDF

TAGS