Contrasto alla povertà educativa minorile, pubblicato bando per spazi aggregativi

Ianni: “Il Comune sarà coinvolto, sollecitiamo enti terzo settore a formulare proposte”

di Redazione | 18 Febbraio 2022 @ 13:06 | UTILI
Bando
Print Friendly and PDF

Il bando è rivolto agli enti del terzo settore, come tali qualificati in base al decreto legislativo n. 117 del 2017, e i progetti dovranno essere presentati da almeno tre associazioni, di cui una sarà quella responsabile. “In ogni caso – ha spiegato l’assessore alle Politiche giovanili, Maria Luisa Ianni – il Comune dovrà essere incluso nella partnership, trattandosi di un obbligo del bando. Dunque, potrà essere attivata una sinergia importantissima tra il nostro ente, che da tempo è impegnato in prima linea con concrete azioni rivolte al mondo giovanile (servizio Informagiovani, riattivazione della Consulta giovanile e così via), e le organizzazioni di settore per redigere dei progetti che ‘Con i bambini’ possa ritenere validi e ammetterli a finanziamento. Il fondo nazionale per il contrasto alla povertà educativa ammonta complessivamente a 20 milioni di euro, di cui oltre 3 milioni e mezzo per l’Abruzzo. C’è dunque spazio per poter ambire a un sostegno significativo per realizzare azioni innovative e contestualmente importanti per i giovani”.

“Oltre che al reperimento di nuovi spazi o al potenziamenti di quelli esistenti, a beneficio di ragazze e ragazzi dai 10 ai 17 anni – ha proseguito l’assessore Ianni – il bando tende a premiare iniziative che offrano percorsi di orientamento personale e professionale dei giovani, attivando processi di self empowerment e conoscenza di sé, che sostengano forme di collaborazione tra i giovani del territorio, facilitando azioni di responsabilizzazione collettiva e processi decisionali condivisi e che diffondano la cultura della solidarietà e dell’inclusione sia nei giovani sia nella comunità territoriale. Tutte azioni perfettamente in linea con il programma di mandato dell’amministrazione comunale”.

L’assessore Maria Luisa Ianni ha concluso rivolgendo “un appello e un sollecito agli enti del terzo settore della città e del territorio, affinché predispongano questi progetti, trattandosi di un’operazione che inciderà in modo molto positivo sull’aspetto sociale della nostra collettività. Avranno in noi un valido sostegno”.

Il bando è pubblicato, tra l’altro, sul sito internet del Comune a questo indirizzo e sul sito del progetto. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS