Continua a diminuire la popolazione in Abruzzo

di Alessio Ludovici | 02 Luglio 2024 @ 05:22 | ATTUALITA'
popolazione in Abruzzo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La recente pubblicazione delle elaborazioni demografiche dell’Ufficio di Statistica della Regione Abruzzo su dati ISTAT offre uno sguardo approfondito sull’evoluzione della popolazione residente nella regione e a livello nazionale. “Pillole Statistiche”, come sempre, presenta una serie di dati chiave e indicatori che aiutano facilmente a comprendere i trend in corso. Nell’ultimo bollettino, dello scorso maggio, si cominciano anche a fare i conti con i dati del 2024.

Popolazione Residente in Abruzzo

Al 1° gennaio 2023, la popolazione residente in Abruzzo è stata stimata a 1.272.627 individui, con una leggera diminuzione rispetto agli anni precedenti. Un dato che conferma la tendenza decrescente che ha visto la popolazione scendere da 1.300.645 nel 2019 a una proiezione di 1.269.963 nel 2024. Tale riduzione riflette comune una contrazione demografica maggiore rispetto a quella osservata a livello nazionale.

Le variazioni percentuali annuali della popolazione mostrano un declino costante sia in Italia che in Abruzzo. Per l’Italia, le variazioni percentuali annue vanno da un -0,29% nel 2020 rispetto al 2019, a un -0,01% previsto per il 2024 rispetto al 2023. In Abruzzo, il calo è stato più marcato, passando da un -0,52% nel 2020 a un -0,21% previsto per il 2024. La provincia dell’Aquila ha registrato la diminuzione più significativa, con un -1,37% nel 2021 rispetto al 2020, mentre Teramo ha mostrato una leggera ripresa con una variazione positiva dello 0,03% prevista per il 2024.

L’indice di vecchiaia in Abruzzo al 1° gennaio 2023 indica una popolazione in rapido invecchiamento. Le classi di età mostrano una prevalenza di popolazione anziana, con un significativo aumento del numero di individui sopra i 70 anni. Allo stesso modo allarmante l’indice di dipendenza degli anziani, che misura il rapporto tra la popolazione anziana e quella in età lavorativa, che mostra valori elevati in Abruzzo. Al 1° gennaio 2023, i dati indicano un’alta dipendenza con valori che vanno da 101 a oltre 600, il risultato è un crescente peso economico e sociale che grava sulle fasce più giovani della popolazione.

Popolazione Straniera in Abruzzo

Un’altra dinamica significativa riguarda la popolazione straniera residente in Abruzzo. Al 1° gennaio 2023, gli stranieri, nei comuni abruzzesi, rappresentavano una percentuale variabile dal 3% al 27% della popolazione residente, con una distribuzione eterogenea tra le diverse province. L’incidenza degli stranieri è maggiore nelle aree urbane, riflettendo una tendenza nazionale di urbanizzazione della popolazione immigrata. La provincia con più stranieri è L’Aquila con 24560 residenti. Seguono Teramo, Chieti e Pescara.


Print Friendly and PDF

TAGS