Contact Center Inps, presidio a Roma di Slc, Fistel e Uilcom contro l’internalizzazione di Tridico

I lavoratori chiedono clausola sociale e no la selezione pubblica

di Redazione | 14 Ottobre 2021 @ 11:44 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Questa  mattina a Roma, in piazza San Silvestro nelle vicinanze di Montecitorio, sono presenti anche numerosi lavoratori aquilani, al presidio organizzato dalle segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uicom Uil, per protestare contro la decisione del presidente Inps Pasquale Tridico di internalizzare il servizio di contact center attraverso una selezione pubblica. 

Gli addetti al servizio Inps, ora sono dipendenti della società della società privata Comdata (in Italia sono 3.300 di cui  560 lavorano nel sito del capoluogo abruzzese, invece chiedono che il passaggio all’internalizzazione venga effettuato attraverso la clausola sociale.

Oltre ai lavoratori,  a Roma presenti anche l’assessore regionale Abruzzo Pietro Quaresimale e la deputata Stefania Pezzopane nonché Romina Mura, presidente Commissione Lavoro dei deputati.


Print Friendly and PDF

TAGS