Consiglio, un riconoscimento per i fratelli Totani. Via libera al piano per Acquasanta

di Alessio Ludovici | 23 Gennaio 2024 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Consiglio comunale ieri mattina all’Aquila. Pronti via e subito uno stop per ascoltare, in conferenza dei capigruppo, una delegazione dei lavoratori Tecnocall (ne parliamo qui). In apertura anche gli interventi di Daniele D’Angelo sulle proteste del mondo dell’agricoltura, e di Livio Vittorini che, insieme a Maura Castellani, ha presentato una mozione per celebrare i fratelli Totani di ritorno dall’epopea della Dakar.

Alla ripresa dei lavori sono state approvate in via definitiva le riclassificazioni urbanistiche delle aree intorno al cimitero monumentale dell’Aquila, in particolare i suoli ricompresi tra il perimetro di 200 metri dal muro e il limite della fascia di rispetto.

L’assise ha votato favorevolmente le tre delibere, che, formulando le controdeduzioni alle osservazioni proposte da cittadini interessati, hanno disciplinato le zone in questione nei lati, rispettivamente, nord-ovest, est e sud del muro perimetrale del cimitero.

“Questa amministrazione – ha commentato l’assessore alle Politiche urbanistiche, Francesco De Santis – scrive la parola fine, e con successo, a una questione che si protraeva da tanto, troppo tempo. Un ringraziamento particolare va al vice presidente vicario del Consiglio comunale, Daniele Ferella, che, nel precedente mandato, da assessore aveva avviato proficuamente l’iter oggi portato a termine, e agli uffici comunali che hanno seguito con diligenza e capacità l’intera questione”.

L’Aula ha inoltre dato il via libera alla dichiarazione di efficacia della variante al Piano regolatore generale che apre la strada agli ulteriori passaggi necessari per l’intervento di completamento di via Montorio al Vomano, nello specifico del tratto che va da dall’accesso ospiti dello stadio Gran Sasso-Italo Acconcia all’incrocio con via Lanciano. Approvata anche la deliberazione per l’acquisizione al patrimonio comunale delle aree che vengono cedute in seguito alla convenzione della società Edilvit e il Comune.

E’ stato inoltre approvato un ordine del giorno, presentato da Paolo Romano, L’Aquila Nuova, e Daniele Ferella, Lega che impegna l’amministrazione attiva a costituire un tavolo con la Regione per l’istituzione del biglietto unico tra la società di trasporto regionale Tua e l’analoga azienda del Comune capoluogo abruzzese, Ama.

Respinta invece una proposta la mozione (prima firmataria, Simona Giannangeli, L’Aquila Coraggiosa) con la quale si chiedeva al sindaco di rimuovere l’amministratore unico del Centro turistico del Gran Sasso. 10 i voti a favore (gruppi Pd, L’Aquila Coraggiosa, Il Passo Possibile, L’Aquila Nuova), 15 i voti contrari (Lega, Fdi, L’Aquila Futura, Civici e Indipendenti per Biondi-L’Aquila al centro, Udc).


Print Friendly and PDF

TAGS