Consiglio regionale, nessuna illegittimità nelle ultime leggi 2021

di Redazione | 01 Febbraio 2022 @ 15:33 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Nessuna delle leggi del Consiglio regionale emanate nell’ultimo trimestre del 2021 è stata impugnata dal Consiglio dei Ministri per questioni di illegittimità.

Il Governo ha esaminato la norma sul “Riconoscimento della valenza strategica per l’Abruzzo del progetto ‘Campus Ricerca e Alta Formazione Niko Romito’ e del progetto ‘Il laboratorio in cucina’ nel Comune di Villa Santa Maria (CH)” (l.r. 22/2021) e la legge regionale “Disposizioni per l’attuazione del principio di leale collaborazione, disposizioni finanziarie in favore di Comuni abruzzesi ed altri enti e ulteriori disposizioni” (l.r. 23/2021), validandone gli obiettivi e l’efficacia in linea con le previsioni costituzionali.

Si sblocca, inoltre, la procedura di impugnativa parziale della legge del Consiglio regionale che modifica le “Norme per la conservazione, tutela, trasformazione del territorio della Regione Abruzzo” (l.r. 29/2020). Il Consiglio dei Ministri ha riconosciuto la bontà delle modifiche apportate ad alcune disposizioni della norma permettendo di superare le censure di illegittimità. 


Print Friendly and PDF

TAGS