Consiglio regionale: Fina attacca la maggioranza. “Non si cura delle esigenze dei cittadini”

di Redazione | 25 Novembre 2022 @ 17:23 | POLITICA
Fina
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Una giusta ed efficace azione quella portata avanti dal Partito Democratico e dall’intera opposizione ieri in Consiglio regionale. La Giunta e la maggioranza di destra hanno toccato il fondo, raggiungendo la massima divaricazione possibile tra le esigenze dei cittadini e quelle di casta e di partito”: lo dichiara Michele Fina, segretario del Partito Democratico abruzzese in risposta all’ultima querelle che ha visto contrapporsi maggioranza e opposizione in Regione.
 
“Il rendiconto 2021 di Regione Abruzzo è pronto per la votazione finale in Consiglio regionale. Il rallentamento causato in Commissione bilancio dall’opposizione, nei fatti, non è servito a nulla, solo a spostare di qualche giorno l’adozione di un documento essenziale per la programmazione futura delle necessità economiche dell’Abruzzo. Un danno per gli abruzzesi, insomma, nessuna conquista politica”. Questa la posizione, a nemmeno dodici ore di distanza dal “si” in Commissione al Pdl 273/22, dei Capigruppo di maggioranza di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Valore è Abruzzo, Azione Politica.
 
La controffensiva di Fina arriva puntuale. “E’ giusto quindi bloccare l’azione di chi non si cura nemmeno con un euro di sostegno del caro energia che è l’emergenza che devono affrontare famiglie ed imprese, e preferisce dedicarsi alla volgare distribuzione a pioggia, per esigenze elettorali, di fondi che invece sarebbero potuti andare a beneficio di chi ne aveva bisogno, per le reali necessità e priorità dei cittadini. E’ giusto opporsi con tutti i mezzi a disposizione a chi in questa distribuzione dei fondi continua a ignorare l’allarme, che è persino di civiltà, per la penuria di risorse per i soggetti fragili nell’ambito del bando ‘Vita Indipendente’. Un atteggiamento tanto più grave, da parte del governo e della maggioranza regionali, se si considera che il Pd aveva prospettato, attraverso la presentazione di emendamenti dotati di copertura finanziaria, proposte e soluzioni sia per l’emergenza bollette che per Vita Indipendente”.
 

Print Friendly and PDF

TAGS