Consiglio comunale, ok alla prima variazione di bilancio e all’odg per salvare l’Agenzia delle Dogane

di Alessio Ludovici | 09 Aprile 2024 @ 06:00 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Otto milioni per la prima variazione al bilancio di previsione 2024-2026 del Comune dell’Aquila, approvata ieri mattina dal Consiglio comunale. Illustrata dall’assessore alle Politiche economiche, finanziarie e di bilancio, il vicesindaco Raffaele Daniele, la “manovra” vale oltre 6 milioni e 600mila euro e riguarda per lo più finanziamenti dello Stato e della Regione a valere sul piano nazionale complementare.

Di questi, 1 milione e 400mila euro sono destinati alla ripavimentazione, illuminazione e riqualificazione di piazza Duomo, 1 milione per il completamento degli interventi sulla rete stradale comunale, 1 milione e 300mila euro circa per l’ammodernamento e la messa in sicurezza degli impianti sportivi, ricreativi e di risalita, 1 milione e 270mila euro per gli interventi riguardanti la rifunzionalizzazione, l’efficientamento energetico e la mitigazione della vulnerabilità sismica degli edifici pubblici e 1 milione e 700mila euro per opere concernenti la mobilità sostenibile. Altri 350mila euro proverranno nelle casse comunali da un trasferimento regionale per attività di prevenzione di danni potenziali alle foreste del territorio comunale causati da incendi.

Ulteriori trasferimenti saranno invece impiegati, tra l’altro, per progetti per i giovani, per lo sfalcio dell’erba, per la manutenzione dei parchi e dei giardini, per la sicurezza stradale e per opere infrastrutturali e accessorie all’aeroporto dei Parchi.

Con quattro emendamenti presentati dal sindaco Pierluigi Biondi e approvati dall’Aula sono stati iscritti in bilancio ulteriori 8 milioni di euro circa, provenienti dalla Regione per alcuni eventi sportivi e dal Cipess a valere sulle risorse residue o per una rimodulazione dei finanziamenti del programma Restart. Questi riguardano i progetti di sviluppo delle potenzialità culturali per l’attrattività turistica e del cratere, per L’Aquila Città territorio (vale a dire, come ha spiegato il sindaco Biondi, un supporto alla candidatura dell’Aquila come capitale italiana della cultura 2026, poi concretizzatasi con il conferimento ufficiale circa un mese fa), per la scuola internazionale per il potenziamento del curriculum in ambito linguistico e sportivo e per gli incentivi per la mobilità elettrica.

Astenuta l’opposizione. “La maggioranza – così Paolo Romano (L’Aquila Nuova) – ha inteso portare una variazione di bilancio di una decina di milioni di euro (non bruscolini) sulla quale, come opposizione, abbiamo necessariamente dovuto astenerci perché in commissione ci era stata promessa una relazione sulle singole voci in variazione che purtroppo non è mai arrivata come non sono arrivate, neanche in aula, spiegazioni puntuali.

paolo romano
Paolo Romano (L’Aquila Nuova)

Via libera all’unanimità al regolamento per l’acquisizione della cittadinanza italiana da parte dei cittadini stranieri.

Approvato infine un ordine del giorno urgente, che ha sintetizzato due documenti presentati stamani in Aula (a firma dei consiglieri Maura Castellani e Livio Vittorini, Fdi, e Paolo Romano, L’Aquila Nuova), con il quale vengono espresse preoccupazioni sulla riforma dell’Agenzia delle Dogane, che – in base dall’ordine del giorno – penalizzerebbe la struttura presente all’Aquila, con ripercussioni per i “45 dipendenti operanti nella provincia dell’Aquila, che rischierebbero di versi dequalificati nello svolgimento di mansioni, con incidenza negativa sulla loro professionalità”.

“In Abruzzo” hanno ricordato Vittorini e Castellani, “sono presenti tre Uffici Dirigenziali dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e per quello dell’Aquila si è sviluppato un progetto che aveva l’obiettivo dichiarato di riportare sul territorio i servizi a favore delle aziende e dei cittadini, che ha vissuto un passaggio-chiave con l’apertura della sede nel prestigioso Palazzo Alferi De Torres, nel 2022, dove sono state avviate anche attività ulteriori che garantiscono alla città una centralità istituzionale a livello statale”.

Livio Vittorini (Fdi)

“Tuttavia, lo scorso 22 marzo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha approvato la riforma dell’intera Amministrazione finanziaria disponendo l’incorporazione dell’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato nell’Agenzia delle dogane e ha, in sostanza, avviato la fusione degli uffici delle Dogane e dei Monopoli presenti sul territorio e fino a oggi rimasti separati per competenze”, spiegano i due consiglieri.

“Dalla lettura del testo della riforma emergerebbe come L’Aquila, e l’intero Abruzzo, siano tra i territori più penalizzati da tale riforma”, fanno osservare Vittorini e Castellani, “l’Abruzzo, con 4 province, vede infatti attribuirsi soltanto un Uadm di livello dirigenziale sebbene risulti una regione più popolosa, di estensione geografica ben maggiore e con una conformazione morfologica più diversificata rispetto, ad esempio, all’Umbria, il Molise o la Basilicata che presentano, parimenti, un Uadm, ma che contano soltanto 2 province”.

Maura Castellani (Fdi)

“Con la riforma”, chiosano i consiglieri di Fratelli d’Italia, “in Abruzzo verranno creati due Uffici dirigenziali ossia l’Uadm Abruzzo con sede a Pescara avente competenza su tutta la regione nei settori dogane, accise, giochi e tabacchi, su cui saranno convogliate tutte le attività di supporto ed indirette, oltre alla presenza del dirigente con capacità decisionali, e l’attuale Ufficio delle Dogane dell’Aquila che sarà quindi declassato e diventerà una sezione territoriale dipendente da Pescara, come Giulianova, Avezzano, Ortona”.

Il documento approvato in consiglio impegna il sindaco a promuovere ogni azione possibile presso le strutture competenti affinché il capoluogo abruzzese abbia, oltre l’ufficio antifrode regionale, anche un ufficio accise, dogane e monopoli.

Bocciati due ordini del giorno di Paolo Romano, uno sulla povertà educativa nel territorio aquilano e l’altro sulla viabilità stradale della frazione di Onna.


Print Friendly and PDF

TAGS