Consiglio comunale L’Aquila, via libera al rendiconto 2020 del Comune

di Alessio Ludovici | 31 Maggio 2021, @07:05 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Consiglio comunale si è riunito oggi per esaminare i provvedimenti non affrontati della scorsa settimana a causa di problemi tecnici. Approvati con i voti della maggioranza, nell’ordine, l’inventario dei beni immobili, i conti degli agenti contabili, i rendiconti di gestione 2020 dell’Istituzione Centro Servizi Anziani e del Comune.

Il definitivo via libera ai conti del 2020 è arrivato dopo l’ok della Commissione bilancio.

A comporre il rendiconto del Comune dell’Aquila sono diversi documenti contabili, dal conto di bilancio al conto economico, lo stato patrimoniale e la corposa relazione allegata.
Il vicesindaco e assessore al Bilancio, Raffaele Daniele, ha ribadito la bontà del lavoro svolto e il risultato positivo del bilancio. Dal rendiconto emerge un avanzo di amministrazione di circa 22 milioni e 855mila euro. Di questi, 4 milioni e 284mila euro circa vengono vincolati per alcune coperture, tra cui quelle per le minori entrate e le maggiori spese derivanti dall’epidemia covid-19 e le ulteriori minori entrate dovute all’esenzione del canone di occupazione di spazi e aree pubblico (Cosap), prevista dalle normative per l’emergenza sanitaria in corso. Accantonati, invece, 18 milioni e mezzo di euro circa per vari fondi, quali quelle per le eventuali perdite delle società partecipate, per i crediti di dubbia esigibilità, per il contenzioso e per la copertura di eventuali debiti fuori bilancio o per eventuali passività pregresse.

Qualche critica dall’opposizione che pur non negando un lavoro di ripulitura del bilancio da diverse storiche storture, non ha mancato di sottolineare come restino in piedi grosse criticità, dal corposo fondo dei crediti di dubbia esigibilità al buco del progetto C.a.s.e. che potrebbe creare problemi in futuro. Ad oggi, infatti, ha spiegato Masciocco, a “salvare” il bilancio dell’Aquila è l’intervento dello stato, quando non ci sarà più i problemi verranno fuori.  Da Paolo Romano sono arrivate critiche sulla capacità di spesa dell’ente, in particolare in settori come il sociale. 

Polemiche per l’assenza del sindaco sia da parte di De Santis Lelio che da parte dello stesso Masciocco. A “rendere conto” dell’attività dell’amministrazione c’è solo Daniele e per di più, è stato fatto notare, non ci sono stati interventi o riflessioni da parte dei consiglieri di maggioranza, nonostante l’importanza di un appuntamento come il rendiconto.  


Print Friendly and PDF

TAGS