Consiglio comunale, approvato all’unanimità l’ordine del giorno contro la violenza di genere

di Alessio Ludovici | 25 Novembre 2022 @ 12:06 | POLITICA
Credits: Donne Terremutate
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, elaborato dalle consigliere comunali di opposizione e poi condiviso con la maggioranza, sul “Contrasto alla violenza e alla discriminazione di genere”. Tanti gli interventi in aula in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, alla presenza di tante donne in rappresentanza dell’associazionismo aquilano. 

L’ordine del giorno impegna in particolare l’Amministrazione “a sostenere azioni e progetti volti a migliorare le condizioni delle donne in questa città”. In particolare si chiede di diffondere e sostenere delle pari opportunità, perché – si legge nel testo “solo una sua piena affermazione potrà favorire un’azione politica concreta di contrasto alla violenza e alla discriminazione.”
Impegna inoltre l’amministrazione “a sostenere e collaborare con le associazioni pubbliche e private impegnate sul territorio, sia per avere un quadro della situazione locale che per intervenire adottando tutte le forme di prevenzione, sostegno e aiuto a favore delle donne soggette a violenza maschile”. Infine, si chiede al Comune dell’Aquila di pubblicare il numero di pubblica utilità “1522”, operativo 24 ore su 24, accessibile gratuitamente su tutto il territorio nazionale, per l’emersione e il contrasto del fenomeno della violenza sulle donne, nonché il numero del Centro Antiviolenza dell’Aquila, 340/0905655, operativo 24 ore su 24 e direttamente collegato al 1522. Impegna inoltre gli assessorati alle Pari opportunità e alle Politiche sociali ad istituire un tavolo permanente in comune, “per monitorare i livelli di emersione della violenza maschile sul territorio comunale e per potenziare le prassi già implementate dal Centro stesso e ad individuare le risorse economiche strutturali da destinare al Centro Antiviolenza per le Donne dell’Aquila e all’attuale Casa Rifugio, affinché siano garantiti gli interventi a tutela delle donne sottoposte a violenza maschile.” Infine, si chiedono due appartamenti “contigui e sicuri” da adibire a Casa Rifugio.


Print Friendly and PDF

TAGS