Conservatorio L’Aquila, per la nuova sede il Comune sarà la stazione appaltante

di Redazione | 26 Febbraio 2022 @ 12:15 | ATTUALITA'
conservatorio l'aquila
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Comune dell’Aquila curerà tutte le procedure tecnico-amministrative per l’appalto dei lavori per la ricostruzione dell’edificio che ospivata l’Accademia dell’Immagine, nell’area del vecchio ospedale di Collemaggio, dove sarà insediata la sede definitiva del conservatorio di musica del capoluogo abruzzese. La giunta comunale ha infatti approvato lo schema di convenzione tra l’ente e il conservatorio “Casella”, con il quale l’amministrazione provvederà ad attuare le varie fasi del concorso di progettazione, modalità scelta per ricercare la migliore combinazione tra la funzionalità e la sicurezza dell’opera di ricostruzione, con caratteristiche adeguate alle necessità dell’istituzione ed adeguati valori di estetica e decoro.
Lo stabile che fu sede dell’Accademia internazionale dell’Immagine è stato acquistato dal conservatorio grazie a una donazione della Siae, che, sommata ai finanziamenti statali post sisma, mette in condizioni l’istituto – attualmente dislocato in un musp realizzato dalla Protezione civile nella periferia est della città, con annessa la sala concerti progettata dall’architetto Shigeru Ban e realizzata con i contributi del governo del Giappone – di poter provvedere anche alla demolizione e ricostruzione del fabbricato. Ciò potrà accadere in quanto lo stesso conservatorio si occuperà di reperire ulteriori finanziamenti statali per l’edilizia universitaria.
 
Con la convenzione, il Comune designerà il responsabile unico del procedimento, provvederà alla redazione del documento preliminare e acquisirà il progetto di fattibilità tecnico-economica dell’intervento attraverso la citata procedura del concorso di progettazione. Non appena il conservatorio avrà comunicato all’amministrazione comunale di aver ottenuto le risorse necessarie, l’ente provvederà all’iter amministrativo conseguente, fino all’aggiudicazione.
 
“Finalmente anche una delle tante prestigiose istituzioni della nostra città potrà avere una sede stabile – hanno dichiarato il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore alla Ricostruzione dei beni pubblici, il vice sindaco Raffaele Daniele, che ha proposto il provvedimento approvato dalla giunta – lo statuto comunale rende possibili queste intese, nell’interesse della nostra comunità, e siamo stati ben lieti di fornire al ‘Casella’ tutto il sostegno necessario. In questo modo, continua il lavoro dell’amministrazione comunale, che sta dando tangibili risultati in tema di recupero delle scuole e dei luoghi di alta istruzione del territorio”.

Print Friendly and PDF

TAGS