Confartigianato Abruzzo, nasce nuova categoria su produzione e distribuzione cinematografica

di Redazione | 26 Ottobre 2020 @ 12:41 | ATTUALITA'
I mestieri del cinema all’Istituto Amedeo d’Aosta dell’Aquila
Print Friendly and PDF

PESCARA – “Vogliamo unire imprenditori impegnati nella produzione e nella distribuzione di prodotti audiovisivi e nella fornitura dei relativi servizi, come cinema, aziende d’animazione e servizi di postproduzione”, così il segretario della Federazione regionale Daniele Di Marzio sulla nuova categoria dei mestieri legati alla produzione e distribuzione cinematografica di Confartigianato Imprese Abruzzo.  

“Il nostro obiettivo – aggiunge –  è quello di costituire una casa per gli imprenditori abruzzesi del settore, un hub per sviluppare progetti e instaurare relazioni, un mezzo per interagire con le istituzioni regionali e avere voce sul piano sindacale”.

A guidare la nuova categoria sarà l’imprenditore pescarese Luigi Piero Tulli.

“Il comparto cineaudiovisivo  – spiega Di Marzio – risulta particolarmente integrato nel sistema produttivo italiano e genera un impatto che interessa molteplici professionalità, operanti nel manifatturiero, nei servizi alle imprese e alla persona, nell’artigianato di produzione, nei trasporti. Si tratta di un settore che in Italia produce direttamente, sotto forma di contratti di lavoro dipendente o assimilabili, oltre 61.000 posti di lavoro. Numeri che risultano raddoppiati considerando i posti di lavoro creati all’interno delle filiere connesse o strettamente integrati in altri settori produttivi. Nell’ultimo periodo l’Abruzzo ha assistito ad un notevole sviluppo del settore audiovisivo, permettendo alla nostra terra di essere conosciuta in tutto il mondo e di valorizzare la filiera turistica”.

“D’ora in poi la nostra sigla si impegnerà per essere protagonista in ogni occasione – dichiara Corrado Azzolini eletto presidente nazionale Confartigianato Cineaudiovisivo di Confartigianato Cinema e audiovisivo deve costruirsi una precisa identità ed una fondata credibilità per essere competitiva rispetto agli altri player di questo comparto così particolare”. Il neo presidente nazionale sottolinea che “il settore fa grande affidamento su fondi nazionali ed europei ed è strettamente connesso ai mercati internazionali che già da anni vedono la presenza organizzata di associazioni concorrenti. La presenza di Confartigianato diventa dunque strategica per fornire supporto ai nostri iscritti, favorire lo sviluppo di nuove relazioni, alimentare il commercio, agevolare il finanziamento dei prodotti cineaudiovisivi nazionali e, soprattutto, garantire la crescita delle imprese italiane”.


Print Friendly and PDF

TAGS