Conctac center: malgrando le proteste, l’Inps annuncia in arrivo 3mila assunzioni con il concorso

I sindacati protestano: "Tridico deve rispettare la clausola sociale"

di Redazione | 12 Settembre 2021 @ 10:10 | ATTUALITA'
tridico
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Nonostante le proteste dei sindacati, l’ultima è quella dell’Ugl e l’Ugl Telecomunicazioni, che venerdì 10 settembre hanno incontrato i lavoratori del Call center Comdata (società privata che gestisce il servizio di contact center Inps) e politici aquilani, l’ente di previdenza  presieduto da Tridico continua con il suo progetto di internalizzazione del servizio attraverso un concorso pubblico senza utilizzare la clausola sociale.

E così sono già apparse le prime indicazioni per il concorso di assunzione al contcat center diretto dalla società house Inps, la Inps Servizi Spa.

Per i sindacati l’Inps invece deve prima ricollocare gli attuali operatori impegnati nella commessa attraverso la società privata Comdata, grazie alla clausola sociale. In Italia sono 3mila persone di cui 560 a L’Aquila.

I primi avvisi del concorso. L’Inps – Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha annunciato l’assunzione di 3.000 risorse da impiegare come Addetti al Contact Center entro il 2022. Si tratta di una selezione pubblica che sarà aperta anche a candidati che non sono in possesso di un diploma.

La notizia è stata confermata direttamente dal Presidente INPS Pasquale Tridico durante un’audizione presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati per l’internalizzazione del servizio di contact center. Tale internalizzazione è stata sancita con un decreto legge del settembre 2019 e quindi il call center INPS che gestisce 22 milioni di contatti umani e 5 milioni di contatti automatici, sarà potenziato con l’assunzione di numerose risorse da qui al 2022.

Saranno 3.000 le risorse che saranno inserite e non sarà bandito alcun concorso: sarà semplicemente fatta una selezione pubblica che terrà conto dell’esperienza dei candidati, valutando tutte le esperienze similari condotte in servizi di call center inbound. Pur non essendo ancora disponibili i dettagli, saranno assunti tanti Operatori di Call Center per gestire i servizi informativi multimediali e i servizi multicanali dell’Istituto. Come detto tale selezione si rivolgerà anche a candidati che non sono in possesso di un diploma, ma che abbiano però maturato una buona esperienza nella mansione.

Tali assunzioni si vanno ad aggiungere ai 5.000 inserimenti già in programma dall’INPS che saranno effettuate tramite concorsi pubblici già pubblicati o in arrivo.

Come Candidarsi: Tutti gli interessati ai posti di lavoro proposti dall’INPS dovranno però attendere l’uscita del bando di selezione che arriverà nel prossimo anno.

Tale bando sarà pubblicato sul sito ufficiale dell’INPS nella sezione Avvisi, bandi e fatturazione Concorsi Procedure in corso. 


Print Friendly and PDF

TAGS