Concertone 1 maggio all’insegna della pace

Aprono ucraini Go-A con 'Imagine', Ambra con maglione a righe gialle e blu

di Redazione | 01 Maggio 2022 @ 18:37 | EVENTI
concertone
Print Friendly and PDF

Il Concertone del primo maggio invoca la pace. Sono stati gli ucraini Go-A, la band che ha rappresentato l’Ucraina lo scorso anno all’Eurovision Song Contest 2021, ad aprire la kermesse. Unici e simbolici ospiti internazionali dell’edizione 2022 del Concerto, nell’anno in cui lo slogan che i sindacati confederali hanno scelto per la Festa dei lavoratori è “Al lavoro per la pace”. I Go-A hanno intonato ‘Imagine’, l’intramontabile brano di John Lennon diventato inno del movimento pacifista, accompagnati da altri artisti di diverse zone del mondo teatro di conflitti. L’inizio della canzone è stato preceduto dalle parole del testo pronunciate in diverse lingue.

Oltre cinquanta gli artisti in scaletta della lunga maratona sul grande palco tornato quest’anno in una piazza San Giovanni gremita di giovani senza mascherina, dopo la pausa di due anni a causa del Covid. A condurre la kermesse, che andrà avanti fino alla mezzanotte, è Ambra Angiolini insieme al cantautore Bugo. Per l’attrice fiato sospeso fino all’ultimo: risultata positiva al covid, contratto nei giorni scorsi mentre girava una una serie tv nella capitale, solo ieri è risultata negativa. Ambra è entrata in scena con un maglione a righe gialle e blu, in omaggio al Paese invaso dalla Russia.

“La piazza è tornata a vivere. Dopo due anni di piazza vota siamo qui insieme per ricordarci che la libertà e il lavoro sono diritti dell’essere umano che meritano rispetto. Iniziamo questo concerto però con un diritto negato, quello alla pace”, ha detto la conduttrice chiedendo alla grande platea di unirsi in un’invocazione di pace. “Ma c’è un’altra guerra che fa tantissime vittime, una guerra silenziosa, quella delle morti sul lavoro”, ha sottolineato Ambra che ha ricordato alcune delle ultime giovani vittime sui luoghi di lavoro.

Lunghissima la lista dei cantanti e dei gruppi presenti: si va da Marco Mengoni a Carmen Consoli, da La Rappresentante di Lista a Rkomi, da Gemitaiz a Colapesce, da Rancore a Coez, da Tommaso Paradiso a Ornella Vanoni, da Fabrizio Moro a Enrico Ruggeri, da Coma_Cose a Max Pezzali, da Le Vibrazioni a Claver Gold, da Luca Barbarossa con gli Extraliscio a Riccardo Cocciante con gli artisti del suo musical ‘Notre Dame de Paris’. Tutto in diretta su Rai3 e su Rai Radio2, con il sostegno della Siae, sotto lo slogan ‘Al lavoro per la pace’.

Ma non c’è solo musica al Concertone, che avrà anche alcune parentesi di riflessione, con interventi di intellettuali, scrittori, giornalisti, attori, come Stefano Massini, Riccardo Iacona, Claudio Santamaria, Giovanna Botteri, Marco Paolini, Valerio Lundini.

L’appuntamento è dalle 15.30 alle 19 e dalle 20 alla mezzanotte.

Al fine di garantire il regolare svolgimento dell’evento, la polizia locale di Roma Capitale ha disposto una disciplina provvisoria del traffico. Dalla 9 del primo maggio e fino a cessate esigenze del 2 maggio il traffico veicolare è interdetto in piazza di Porta San Giovanni, piazza San Giovanni in Laterano (carreggiata lato Vicariato), via Emanuele Filiberto (nel tratto compreso tra via Domenico Fontana e piazza di Porta San Giovanni), via Carlo Felice (tra via Federico Sclopis e piazza di Porta San Giovanni), via Ludovico di Savoia (tra via Conte Rosso e via Emanuele Filiberto), via Umberto Biancamano (tra via Conte Rosso e via Emanuele Filiberto).


Print Friendly and PDF

TAGS