Con la silloge “Come piuma sulla neve” la Pascasi si classifica seconda al “Polverini” di Anzio

di Redazione | 04 Gennaio 2022 @ 17:48 | CULTURA
selene pascasi premio
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Con la silloge “Come piuma sulla neve” edita da Ursini per aver vinto il Premio Merini 2018, Selene Pascasi si classifica seconda al Polverini, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura Città di Anzio con la seguente motivazione: nell’Autrice abruzzese l’empatia non è mai sollecitata dall’indugiare nel patetico, ma è generata dalla coraggiosa, acuta e affilata chiarezza, che non va in cerca di autogiustificazioni.

Il testo non rifugge certi colloquialismi e sa ben contestualizzare l’intercalare della lingua parlata, che ha l’effetto di drammatizzare le liriche. Affidando al tuo respiro ogni battito di ciglia. La variegata lunghezza del metro che, variando da passaggi distesi ma di ritmo preciso, ad alcuni più contratti, alterna non solo un esprit descrittivo a uno melico, ma anche una progressione accentuativa estremamente efficace.

Un riscontro che le arriva a breve distanza dal terzo posto al Premio accademico internazionale di letteratura contemporanea Seneca ottenuto con il racconto L’uomo che cercava la moglie in mare.

Ancora un riconoscimento, quindi, per la professionista – avvocato, giornalista, firma del Gruppo 24 Ore, critico musicale, paroliere – vincitrice assoluta del Premio Kalos 2021, del Premio “Ciò che Caino non sa”, del Premio della Critica “Overdose di Cultura”, della Targa Speciale “Perillo”, del Premio “Merini” e dello “Zirè d’oro”.

Terza al Premio “Essere Donna”, sul podio di molti concorsi ed ospitata su Radio Uno Rai con Dacia Maraini (scrittrici contro il femminicidio) l’aquilana, autrice di “La persona oggetto di reato”, “Con tre quarti di cuore”, “In attesa di me”, “Come piuma sulla neve” e del romanzo di successo “Dimmi che esisto” (La Gru) è ora in libreria con il romanzo “Attese verticali” (Libero Marzetto) e la silloge poetica “Senza me” (Eretica Edizioni).

Presto, in città, la presentazione di “Cuori a Kabul”, antologia edita da Graphe edizioni – curatela di Pietro Fratta e prefazione di Susanna Camusso – che raccoglie opere di 22 poetesse e poeti italiani (tra cui la Pascasi) il cui il ricavato sarà devoluto interamente ad Emergency.


Print Friendly and PDF

TAGS