Comune, per l’edilizia cimiteriale oltre 23 milioni di euro

di Matilde Albani | 12 Aprile 2022 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA –  Sono circa 23 milioni di euro le risorse che  l’amministrazione ha destinato all’edilizia cimiteriale, tra capoluogo e frazioni.  Il punto della situazione è stato fatto nel corso di una conferenza stampa, dal sindaco Pierluigi Biondi, dal vice sindaco con delega alla Ricostruzione dei Beni pubblici, Raffaele Daniele, e dall’assessore con delega ai Servizi cimiteriali, Fabrizio Taranta.

“Abbiamo una strategia delineata, rispetto al passato. La problematica principale, oltre ad un sistema di norme burocratiche che non consentono l’avvio di appalti pubblici in tempi rapidi, era legata allo spostamento temporaneo delle salme per procedere alle opere di demolizione o ristrutturazione nei cimiteri di cappelle, loculari e altre strutture.

Entro la fine di questo mese sarà pronta la progettazione definitiva, e poi quella esecutiva, per un loculario da 2770 salme nel cimitero dell’Aquila. Un edificio funerario all’avanguardia che potrà assicurare il trasferimento  dei feretri e quindi  procedere anche con gli interventi attesi nell’area del complesso dei IX Martiri,. Si tratta di quella parte del monumentale dove a giugno si concluderanno i lavori dell’edicola funeraria di San Giuseppe dei Minimi e dove si è già proceduto alla demolizione del cosiddetto ecomostro”, ha  sottolineato il sindaco.

“Al posto di quel manufatto sorgerà una struttura architettonicamente molto valida, degna di un capoluogo di regione, impreziosita da corsi d’acqua in un ideale dialogo con un altro luogo simbolo in cui l’acqua ha una forte valenza emozionale, di riflessione ma anche di vita, ovvero il Parco della Memoria”, ha  detto il vice sindaco Daniele.

L’assessore Taranta,  dal canto suo, ha ricordato  le recenti consegne dei lavori nei cimiteri di Filetto e Santa Rufina di Roio, ha sottolineato come “lunedì prossimo scadranno i termini per le presentazioni delle offerte per i lavori al cimitero di Genzano di Sassa ed entro maggio verrà definita la ditta aggiudicataria; a giugno sarà riconsegnato il nuovo loculario al cimitero di Paganica mentre ad agosto termineranno i lavori in quello di Camarda. Per le sole manutenzioni, nei cimiteri dell’Aquila e nei diciannove dislocati nelle frazioni, il Comune ha stanziato una somma pari a 4,5 milioni di euro”. Le interviste a Biondi, Daniele e Taranta


Print Friendly and PDF

TAGS