Comune L’Aquila, approvato il consuntivo 2021. Critiche da Mancini

di Alessio Ludovici | 31 Maggio 2022 @ 06:02 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato il rendiconto di gestione, il bilancio consuntivo del 2021. Nel documento si evidenzia un risultato di esercizio positivo di 6 milioni di euro e un patrimonio netto di 1 miliardo di euro. L’avanzo di amministrazione è di 17 milioni e 788mila euro circa, di cui 15 milioni e 250mila euro tra quelli accantonati e vincolati.

Ad illustrare il bilancio il vicesindaco Raffaele Daniele che ha ricapitolato le principali voci del Rendiconto tra gestione di competenza, residui attivi e passivi per, il fondo per i crediti di dubbia esigibilità pari a 8 milioni e 700mila euro, e un risultato di amministrazione, come detto, di 17milioni di euro.

Critiche sono arrivate solo da Angelo Mancini, che ha parlato di un avanzo di amministrazione “quasi totalmente influenzato dai residui”, da “ciò che noi pensiamo di incassare”. E qui Mancini ha elencato alcuni di questi residui, alcuni risalenti ormai a oltre 20 anni fa, di un altro, molto corposo, “l’atto è sconosciuto” incalza Mancini. “Questi residui sono molto ballerini”. Da Mancini critiche anche ai debiti fuori bilancio, “sistemati da un punto di vista contabile da questo consiglio, ma non da un punto di vista della loro legittimità”. Ancora sui fitti, 871mila euro da riscuotere spiega Mancini, “il 70% di questa somma è finita nel fondo crediti di dubbia esigibilità”.

Approvato dall’Aula anche il rendiconto di gestione dell’istituzione Centro Servizi Anziani, che prevede uno stato patrimoniale, in attivo e in passivo, di circa 9 milioni di euro e un avanzo di amministrazione di 6 milioni e mezzo di euro.

In precedenza, il Consiglio comunale aveva approvato l’inventario dei beni immobili dell’ente, con il quale vengono censite 863 unità facenti parte del patrimonio comunale, tra fabbricati (compresi il progetto Case, le abitazioni equivalenti e le scuole), terreni e infrastrutture. Via libera anche all’inventario dei beni mobili, al relativo conto consegnatario e agli elenchi dei beni dismessi e delle opere d’arte del patrimonio comunale con la raccolta delle stesse composta da fotografie e schedature, nonché ai conti resi dagli agenti contabili.

Al termine, il Consiglio ha approvato all’unanimità una mozione con la quale l’amministrazione comunale viene impegnata a istituire una pec di riferimento per i dirigenti scolastici, in cui far confluire le segnalazioni delle scuole e a istituire una conferenza di servizi permanente tra Comune, Provincia dell’Aquila e dirigenti scolastici.  La mozione ha preso spunto dalla circostanza che esiste una sempre maggiore richiesta di garanzia, sicurezza e collaborazione istituzionale in grado di prevenire situazioni di pericolo per le scuole cittadine.


Print Friendly and PDF

TAGS