L’attività del Comune di Montereale tra rilancio dell’economia e politica di ripopolamento

Sostegno alle attività economiche, uffici di prossimità e nuovi servizi socioeducativi a favore dei minori

di Redazione | 17 Luglio 2023 @ 16:39 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

MONTEREALE – Nel programma di crescita socio-culturale intrapreso dall’Amministrazione Comunale di Montereale nuovi obiettivi sono stati raggiunti inerenti i servizi al cittadino, alle aziende e i benefici a favore delle offerte socio-educative. La promozione del territorio passa per il miglioramento e l’efficientamento dei servizi, ma anche e soprattutto per la realizzazione di nuovi che si affiancano a un progetto armonico di ricostruzione fisica del paese e del tessuto socioculturale.

Il traguardo del progetto politico dell’amministrazione è rendere il Comune di Montereale capace di rispondere alla necessità di giovani coppie, ovvero al bisogno di stabilirsi in comunità che hanno nella cura del cittadino l’obiettivo primario, ma anche di riscontrare positivamente l’impegno e la resilienza dimostrata dalle attività commerciali sul territorio, seriamente provate dagli eventi sismici e dalle congiunture economiche causate dall’emergenza sanitaria dovuta al Covid.
Complice l’imponente e tangibile lavoro svolto sulla ricostruzione privata, curato e seguito in maniera attenta e incisiva dall’amministrazione, il Comune di Montereale vede l’afflusso di un gran numero di turisti e di proprietari di seconde case attratti dal rinnovamento edilizio e dal calendario degli eventi estivi, proposti dalle diverse frazioni e associazioni.

A riprova dell’attenzione che l’Ente riserva al tessuto economico commerciale, base della comunità e sostentamento della stessa, l’Amministrazione Comunale, ai sensi dell’art. 26 comma 3 del Regolamento Tari, ha deliberato l’esenzione dal pagamento della Tari per le attività economiche presenti sul territorio. Nella nota integrativa, allegata al Bilancio di previsione 2023/2025 approvato con D.C.C. 24 del 26.06.2023, viene stabilito che data la particolare crisi economica conseguente all’emergenza covid e agli effetti della guerra, l’autorità comunale ha inteso supportare le attività commerciali con l’esenzione dal pagamento della tari, segnale concreto di sostegno, vicinanza e collaborazione con i commercianti del Comune.

Nell’ottica di assicurare una maggiore vicinanza nel rapporto tra sistema-giustizia ed i cittadini, il Comune di Montereale diviene sede dell’”Ufficio di Prossimità-Regione Abruzzo”, progetto intrapreso dal Ministero di Giustizia nell’ambito del PON GOVERNANCE 2014/2020 – Obiettivo tematico 11 e più precisamente con riferimento all’obiettivo specifico 1.4 (miglioramento dell’efficienza e della qualità delle prestazioni del sistema giudiziario) adottato con decisione della Commissione Europea C (2015) 1343 finale del 23 febbraio 2015 e s.m.i..
La sottoscrizione del Protocollo d’intesa tra Regione Abruzzo, Comune di Montereale e Tribunale di L’Aquila disciplina le attività finalizzate all’attivazione e alla gestione dell’Ufficio di Prossimità che svolgerà le seguenti funzioni:

a) informazione e orientamento sulle procedure giudiziarie, con riferimento alla volontaria giurisdizione e agli istituti di protezione giuridica (tutele, curatele, amministrazioni di sostegno);
b) supporto alla compilazione della modulistica del Tribunale e alla redazione di istanze ed atti, con raccolta e verifica degli allegati richiesti;
c) predisposizione e deposito telematico delle istanze e degli atti per conto dell’utente;
d) informazioni sullo stato della procedura in cui è coinvolto l’utente;
e) rilascio di copia degli atti contenuti nel fascicolo elettronico di riferimento dell’utente.

L’accordo prevede che l’Ente, oltre a mettere a disposizione i locali comunali, si occupi, attraverso personale interno, dell’organizzazione dell’ufficio e dell’accoglienza dell’utenza.
L’attivazione del servizio presso il Comune pone lo stesso quale punto di riferimento dei cittadini dell’Alta Valle Aterno nell’ambito dei servizi di supporto e assistenza in tema di Giustizia, semplificazione e immediatezza dell’accesso ai servizi connessi.
Nello stesso scenario di implementazione di servizi sul territorio s’inserisce l’apertura, a far data dal 01.06.2023, della sede coordinata di Montereale del Centro per l’impiego presso i locali del Comune. L’attivazione dello sportello, disposta dalla Regione Abruzzo, stabilisce un presidio molto importante presso l’Ente in quanto abbraccia un bacino molto ampio in termini di popolazione e
soprattutto coinvolge un’area della nostra Regione coinvolta in due crateri sismici che coinvolgono, a diversi livelli e ambiti, un numero considerevole di lavoratori e potenziali lavoratori.

Favorire l’incontro tra domanda – offerta di lavoro e l’orientamento lavorativo, promuovendo politiche attive, produce per il territorio una fattiva presenza del coordinamento pubblico e avvantaggia cittadini e imprese che lavorano e vivono il territorio.
La politica di ripopolamento, colonna portante del programma politico amministrativo, affonda le sue radici nella cura della ricostruzione, è stata implementata dai progetti PNC/PNRR intrapresi, finanziati e avviati che restituiranno strutture e infrastrutture moderne ed efficienti. Tutto ciò si lega indissolubilmente con gli importanti provvedimenti regionali a sostegno dei nuovi residenti nei piccoli Comuni di montagna, intrapresi nel 2022 e confermati nel 2023, insieme all’assegno di natalità per i residenti in piccoli Comuni. Proprio a sostegno delle giovani famiglie con figli minori s’inserisce un ambizioso progetto, fortemente voluto dall’Amministrazione, riguardante l’apertura di un Asilo Nido comunale presso la frazione di Marana. La struttura, interamente ricostruita e pensata per accogliere questo servizio, è finanziata con i fondi del Progetto IFA INFANZIA – FAMIGLIA – ANZIANI (Art. 8 c. 2 lett. a/b/c/) del D.L. n. 39 convertito dalla Legge 77/2009 – Fondi Giovanardi), accoglierà iscritti sia residenti nel Comune di Montereale che dei Comuni aderenti al suddetto progetto (Campotosto, Capitignano e Cagnano Amiterno) e delle altre realtà territoriali limitrofe. L’arco d’età interessato va dai 3 ai 36 mesi, con compartecipazione importante dell’Ente alla quota di pagamento della retta tale da rendere il servizio gratuito, al netto del contributo “Bonus Nido”, per i titolari di ISEE fino a 40.000,00 euro. Il Comune ha provveduto alla pubblicazione di manifestazione d’interesse che ha registrato una preadesione pari a 15 istanze tra i soli residenti del Comune di Montereale. Nella giornata del 17.07.2023 il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per la gestione e per il funzionamento dell’asilo nido comunale “PICCOLI PASSI” e nella stessa giornata il Responsabile del Servizio preposto ha approvato, con propria determinazione, e pubblicato l’avviso pubblico per l’iscrizione all’asilo nido comunale “PICCOLI PASSI” Anno Educativo 2023/2024, con scadenza il 31.07.2023.

L’avvio di questa attività offre al cittadino la possibilità, per la prima volta sul territorio, di poter far riferimento a un servizio di cura per l’infanzia importante socialmente e per le politiche attive rivolte alla famiglia e al lavoro. La presenza di un presidio educativo pubblico, pensato e curato nei dettagli come progetto esclusivamente dedicato all’infanzia, rappresenta una proposta lungimirante e molto attenta alle esigenze di giovani coppie nuove residenti che s’insediano sul territorio di Montereale trovando un’apertura e un’attenzione al sociale adeguata alle nuove esigenze delle famiglie e altrettanto determinate per i residenti del paese che troveranno sul territorio un’offerta di servizi finora inesistente.


Print Friendly and PDF

TAGS