Comunali, partito animalista: “Necessarie azioni efficaci a tutela animali”

"Occorrono regolamenti comunali e figure espressamente dedicate, quali un garante degli animali e un assessorato al benessere animale"

di Redazione | 02 Giugno 2022 @ 19:41 | ELEZIONI
partito animalista
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – II Partito animalista italiano segue con interesse la campagna elettorale del capoluogo abruzzese per l’elezione a breve del nuovo sindaco della città dell’Aquila. E scrive alcuni punti da sottoporre all’attenzione del futuro nuovo primo cittadino e del nuovo Consiglio comuanale.
 
“Da una  supervisione dei vari programmi elettorali emerge un’ attenzione superficiale, per non dire inesistente, verso il grande bacino dell’ elettorato animalista, che consta sul territorio di migliaia di persone dedite quotidianamente ad attività di volontariato per la tutela di cani randagi, di colonie feline e di animali in difficoltà, oltre a tutti gli animali domestici che costituiscono parte fondamentale delle nostre famiglie – scrive il movimento in una nota -. In merito al problema della gestione dei cinghiali, da recenti articoli giornalistici si apprende della propensione condivisa dei vari candidati all’utilizzo di metodi tanto cruenti quanto inefficaci per l’abbattimento di esseri senzienti, causando un aggravamento della situazione e una maggiore prolificità dei capi, come già più volte ribadito dal generale dei carabinieri forestale Sergio Costa, ex ministro dell’Ambiente, e dal piano di contenimento del Partito animalista Italiano già presentato in vari territori, in base a competenze e studi scientifici specifici; si necessita di regolamenti comunali e di figure espressamente dedicate ad affrontare le numerose questioni attinenti, quali un Garante degli Animali e un Assessorato al Benessere Animale, con cui i cittadini possano interloquire costantemente e che non rappresentino scatoloni vuoti di facciata da spot elettorale; essendo ormai chiaro (dovrebbe) che l’approccio “One Health” di comune salute umana e animale, nel rispetto delle reciproche necessità vitali, sia l’unico atto a garantire reali condizioni di sicurezza e benessere per tutti. Il Partito Animalista invita tutti i candidati a una considerazione operativa e concreta delle questioni su espresse nella propria azione politica, riservandosi di dare indicazione di voto a seguito di precisi e tempestivi  riscontri”.
 

Print Friendly and PDF

TAGS