Compie 90 anni Gianni Berengo Gardin, il fotografo dell’Aquila prima e dopo

di Redazione | 10 Ottobre 2020 @ 14:28 | CULTURA
Print Friendly and PDF

Compie 90 anni Gianni Berengo Gardin, un Maestro indiscusso della fotografia contemporanea. Eclettico, apprezzato a livello internazionale, è stato spesso accostato a Henri Cartier-Bresson per il lirismo della sua fotografia. 

AUGURI, MAESTRO! Gianni BERENGO GARDIN, concittadino di Scanno, compie 90 anni. Non nascondo l’orgoglio di aver lavorato perché fosse insignito della Cittadinanza Onoraria e di aver presieduto il Consiglio, in cui, all’unanimità, Gli fu concessa. Caro Maestro, che Ti siano riservate altre primavere e che possa tornare ancora da noi!

Questi gli auguri di Amedeo Fusco su Facebook.

Nel 2012 ha pubblicato il libro L’Aquila prima e dopo, un reportage nella disperazione e nella speranza. Un volume di 148 pagine con immagini realizzate a più riprese dal 1995 al 2011, che documentano con precisione e passione la vita della città dell’Aquila, offesa dal terribile terremoto del 2009. Gli spazi cittadini, affollati prima e deserti dopo il sisma, le strade vuote, i monumenti ormai fragili simulacri di quel che erano, la popolazione aquilana e il dramma di quel difficile periodo. Una città bloccata e ferita, con un centro storico trafitto da impalcature, nascosto da teli e travi, strade una volta brulicanti di suoni e di vita, ora deserte. Oltre alla documentazione delle condizioni in cui L’Aquila versava dopo il sisma, con le sue immagini Berengo Gardin ha compiuto un raffronto diretto, duro e inevitabile, tra il prima e il dopo.


Print Friendly and PDF

TAGS