Comitato Familiari Minori Sottratti Abruzzo-Molise: “Nessuno tocchi il Garante Falivene”

di Redazione | 24 Febbraio 2021 @ 12:40 | ATTUALITA'
corso per tutori dei minori stranieri non accompagnati
Print Friendly and PDF

VASTO – “Da Vasto, punto di riferimento di oltre 6 anni di impari e kafkiane battaglie giudiziarie, del nostro Comitato “Familiari Minori Sottratti Abruzzo-Molise”, apprendiamo con gioia e gratitudine, della mobilitazione generale promossa dalla Presidente dell’Associazione FA.VI.VA. di Pescara, Dr.ssa Carola Profeta, a difesa e sostegno (ove necessario, anche con una petizione popolare) della proposta di legge del Garante per l’Infanzia della Regione Abruzzo, Avv. Maria Concetta FALIVENE e del Presidente del Consiglio regionale, Lorenzo SOSPIRI, relativa all’istituzione di un Ispettorato delle Funzioni Sociali”.

Così Antonio Colella per il Comitato “Familiari Minori Sottratti Abruzzo-Molise”, che aggiunge: ” Nel condividere pienamente l’iniziativa, e ponendoci a disposizione per l’eventuale raccolta di firme, rinnoviamo la nostra totale solidarietà (già manifestata con comunicato stampa del 10 febbraio u.s.) e fattiva collaborazione (iniziata dal 4 agosto 2020) al Garante Falivene e al Presidente Sospiri, fatti oggetto di triplice, concentrico, irrispettoso, anacronistico e temerario-interessato attacco! Pertanto, auspichiamo, che tutte le forze politiche del Consiglio Regionale, ritrovando quella “Unità”, già pressoché coralmente manifestata nella recente crisi di Governo e “Nell’interesse Superiore dei Minori”, considerato che “La FELICITA’ di un bambino non ha, e, non può avere colore politico”, nonché a difesa della “Sovranità” e della “Indipendenza” del Consiglio medesimo, possano sostenere e approvare la citata proposta di legge, trovando la migliore soluzione, utile al benessere e al futuro dei bambini, d’Abruzzo e d’Italia”.

“Parimenti – prosegue –  è giunta l’ora che i parlamentari tutti, abruzzesi e nazionali, che pure hanno figli e nipoti si decidano, gentilmente, a prendere atto dell’angoscia e del dolore delle famiglie italiane, dei minori illegittimamente sottratti (magistralmente rappresentati, anche dal Film “L’Amore strappato”, dei registi, Ricky Tognazzi e Simona Izzo, con l’ottima interpretazione di Sabrina Ferilli, Enzo De Caro e di tutto il cast, che proprio questa sera, mercoledì, 24 febbraio, verrà ritrasmesso, nella puntata finale, sulla TV nazionale, ore 21,15) discutendo e approvando, una volta per tutte, in modo da recuperare decenni di rinvii, la tanto attesa “Riforma” della (IN) GIUSTIZIA Minorile, che tanti “Lutti e rovine” ha causato nella sua triste, infinita storia”.                       


Print Friendly and PDF

TAGS