Come realizzare un presepe perfetto

di Redazione | 02 Dicembre 2021 @ 11:49 | LIFESTYLE
presepe
Print Friendly and PDF

Un presepe perfetto? Quando si pensa al Natale si evoca la nascita. San Francesco d’Assisi aveva contemplato questo mistero così intimamente, che nel 1223 di rientro dalla Terra Santa, raggiunse l’eremo di Greccio e, volendo celebrare il Natale in quel luogo, che gli appariva molto simile a Betlemme, pose un altare sopra una mangiatoia, (presepe significa mangiatoia), fece sistemare della paglia, un asinello ed un bue e celebrò l’Eucarestia. A seguito della canonizzazione di San Francesco, l’episodio fu reso noto a molti che vollero replicarlo, dando origine alla diffusione del presepio, così come lo conosciamo oggi, con le statue, ambientazioni, e, dal Medioevo, con rappresentazioni viventi. Una tradizione unicamente italiana, dunque, che con il tempo si è allargata in tutti i paesi cattolici del mondo. In passato sono stati realizzati un’infinità di presepi con moltissime varianti, ognuna più o meno caratteristica per ogni regione, ma la vera patria del presepe italiano resta per tutti la città di Napoli.

Realizzare un presepe

Per dar vita ad un bel presepe, sono molti gli elementi a cui bisogna far riferimento: la struttura del presepio stesso, le casette, le montagne, le luci, Senza dimenticarci i pastori, muschio, animali e personaggi vari. Anche in questo caso il fai-da-te può tornarci utile: basterà un pizzico di fantasia e di buona volontà! Ecco alcuni degli elementi indispensabili per realizzare un vero presepe artigianale.

Occorrente:

  • personaggi;
  • capanna della natività;
  • casette dei pastori;
  • elementi elettrici/meccanici;
  • elementi naturali: muschio (consigliamo di acquistare muschio artificiale per non saccheggiare il bosco), segatura, sassolini, sabbia;
  • carta montagna;
  • carta stellata;
  • cotone idrofilo o farina;
  • alluminio da cucina;
  • luci blu;
  • colla a caldo;
  • stucco;
  • cartone.

Procedimento per realizzare un presepe

La struttura del nostro presepio potrà essere creata con le scatole di cartone, materiale economico e facile da reperire. Per realizzare il fondo si può modellare la carta montagna o il muschio; per ricreare strade, vallate e monti si potrà usare del  gesso modellato o della carta pacco. Suggeriamo di dividere gli spazi su diversi livelli, così da creare le giuste proporzioni: per prima cosa andrà posizionata la natività, è infatti attorno ad essa che ruoterà l’ambientazione, Seguiranno gli edifici e le statue. Successivamente andranno posizionati i personaggi e gli elementi più piccoli. Sullo sfondo stellato si ergeranno infine le montagne innevate.

Il nostro presepe dovrà contemplare molti materiali presenti in natura come: sassolini, rametti, bacche, muschio, sabbia, segatura, una riproduzione dell’acqua che scorre (carta argentata) ecc. Per la realizzazione di prati, strade, corsi d’acqua si potrà usare della segatura colorata di verde, sabbia, e alcuni sassolini che delimiteranno i percorsi artificiali. L’ovatta sminuzzata finemente o la farina sparsa sui tetti e attorno alla grotta, potranno rendere bene l’idea di neve e gelo. È fondamentale fissare tutte le strutture con la colla a caldo per garantirne la stabilità. Una volta realizzato il paesaggio andremo a sistemare qua e là le statuine che non dovranno essere più alte degli edifici. Sceglieremo infine dei sottili fili di luci blu che andranno a ricreare l’effetto di un cielo stellato. Nel caso si voglia rendere il presepe ancora più realistico, potremo collocare alcune statuine meccaniche in commercio: il fornaio che cuoce il pane, il fabbro, il calzolaio.. Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta per rendere il nostro presepe vivente!

Arte del presepio minimale

Chi non dispone di grandi spazi, potrà orientarsi su graziosi presepi minimali, oggi molto ricercati: pochi elementi significativi che rappresentano soltanto la natività, realizzati con il legno o materiali naturali come i gusci delle noci o piccole scatole di fiammiferi. Si tratta di presepi adatti a qualsiasi tipo ambiente e ad ogni angolo d’interno. Essi non occuperanno così grandi superfici, ma susciteranno allo stesso tempo il benestare dei nostri ospiti. Qui di seguito, proponiamo alcune idee di presepi che potrebbero stare comodamente nel palmo di una mano!

Presepio in vetrina

Recuperate dei vasi di vetro di medie dimensioni, ben puliti e con i bordi lisci; incollate al loro interno le sagome della natività con accanto una piccola candela a batteria. L’effetto magia del Natale sarà immediato.

Dolce presepio

Conservate gli stecchi del gelato e assemblate una piccola capanna con della colla a caldo o fil di spago. Ponete al centro la natività e sull’angolo del tetto incollate una stella cometa in paillettes. Il vostro Natale brillerà di luce propria.

Presepe o Albero non importa, quel che conta è il vostro cuore! 

Fate i Buoni!


Print Friendly and PDF

TAGS