Come funzionano i finanziamenti all’Oms e a chi vanno?

Trump, "per quanto mi riguarda" anche gli Stati Uniti sono "una nazione in via di sviluppo"

di Redazione | 16 Aprile 2020, @10:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

WASHINGTON – Dopo l’annuncio di Trump della sospensione dei finanziamenti statunitensi all’Organizzazione mondiale della sanità si inizia ad avere la contezza, in termini numerici, della ripercussione che questa decisione avrà sulla lotta contro la pandemia di coronavirus nei paesi in via di sviluppo.

Washington è il maggiore singolo contribuente all’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite, riferisce AFP. Gli Stati Uniti sono il maggiore contribuente con $ 553,1 milioni, pari al 14,67%. 

Il contributo della Cina di $ 7,9 milioni è stato pari allo 0,21% del totale.

Le somme, spesso, sono destinate a progetti particolari, e sono erogate nel corso dell’anno man mano che sorgono progetti e necessità.

All’interno del settore dei contributi volontari specificato nel bilancio 2018 e 2019 – prima della crisi del coronavirus – il più grande esborso di spesa dell’Oms è stato per la polio (26,51%).

Inoltre l’Oms interviene nelle seguenti situazioni:

  • Aumentare l’accesso ai servizi sanitari e nutrizionali essenziali (12,04%);
  • Prevenzione di malattie con il vaccino (8,89%);
  • Stabilire un efficace coordinamento e supporto operativo (6,1%)
  • Prevenzione e controllo dei focolai (5,96%).

In termini di distribuzione regionale:

  • Africa, che ha ricevuto $ 1,32 miliardi;
  • Il Mediterraneo orientale ($ 1,23 miliardi);
  • Il quartier generale dell’Oms ($ 591 milioni);
  • Sud-est asiatico ed Europa ($ 223 milioni);
  • Il Pacifico occidentale ($ 166 milioni)
  • Le Americhe ($ 24 milioni).

Donald Trump, nel suo briefing giornaliero della Casa Bianca, ha nuovamente criticato la trasparenza della Cina sull’epidemia di coronavirus, mettendo in dubbio l’origine del virus e il numero di casi. Dirigenti dell’intelligence Usa e della sicurezza nazionale americana stanno esaminando tra le possibilità quella che il nuovo coronavirus sia nato non in un mercato, ma in un laboratorio di Wuhan e che si sia diffuso per un incidente. Lo riferisce la Cnn citando varie fonti a conoscenza del dossier, che ritengono però prematuro trarre conclusioni. Ieri il Washngton Post aveva riportato la notizia di due messaggi di diplomatici Usa a Pechino che nel 2018 ammonivano sulle carenze del laboratorio di virologia di Wuhan.

Inoltre Trump ha anche preso di mira la scelta dell’Organizzazione mondiale del commercio di favorire le nazioni in via di sviluppo rispetto a quelle sviluppate quando si tratta di condizioni commerciali. Trump ha affermato che “per quanto mi riguarda” anche gli Stati Uniti sono “una nazione in via di sviluppo”.

Donald Trump ha minacciato di usare la sua “autorità costituzionale” per sospendere formalmente le due camere del Congresso, ora in pausa sino a inizio maggio. Così potrà procedere con le nomine della sua amministrazione, alcune delle quali – ha sottolineato sono legate all’emergenza coronavirus. Nessuno ha mai usato questo potere fissato dal Recess Appointment Clause che consente al presidente di nominare pubblici ufficiali se le sedute del Congresso sono sospese.

 


Print Friendly and PDF

TAGS