Collemaggio, affidata la progettazione dell’area esterna della Porta Santa

di Alessio Ludovici | 08 Marzo 2022 @ 06:08 | CREDERE OGGI
porta santa progettazione
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Comune dell’Aquila ha affidato la progettazione definitiva dei lavori di Valorizzazione dell’area di accesso alla Porta Santa. L’intervento, di cui si parla dalla scorsa estate, era stato inserito nei primi interventi del Pnrr chiesti dal Comune e riveste un certo carattere di urgenza vista e considerata la probabile visita del  Pontefice alla prossima Perdonanza.

Ad occuparsi del progetto san l’architetto Marina Aquilio, aquilana, con lo studio Adler. Per l’intervento c’è anche l’assenso della Soprintendenza B.A.A.A.S. di L’Aquila con cui, si apprende dai documenti, si è stabilito un cronoprogramma per le varie fasi progettuali al fine di garantire “un celere rilascio della necessaria autorizzazione trattandosi di area sottoposta a vincolo e consentire quindi l’espletamento della relativa procedura di gara per l’individuazione della Impresa appaltatrice”. Circa 130mila euro il costo della progettazione, e poco più di 700mila euro di intervento che mira ad aprire un po’ la visuale sulla Porta Santa che oggi tra terrapieno antistante e la strada che gli passa di fronte risulta un po’ sacrificata. 

Di pari passo con l’intervento sulla Basilica il Comune lavora all’allestimento del museo della Perdonanza, in via Sassa. Sei sale disponibili in cui il museo potrà ospitare alcuni dei costumi storici, altri simboli dell’evento e, attraverso video e immagini, saranno illustrati ai visitatori i momenti più solenni dell’evento.  Due milioni in tutto per entrambi i progetti.

Una visita, quella del Pontefice, ancora da ufficializzare ma le cui possibilità sono recentemente risalite in seguito anche ad alcune dichiarazione di monsignor Petrocchi. Sarebbe un evento storico, il primo Papa ad aprire la porta Santa, con l’eventualità che il santo padre, essendo domenica, guidi l’Angelus dalla nostra città. 


Print Friendly and PDF

TAGS