Collelongo, apre la casa museo di Luciano Ventrone

di Laura Di Stefano | 26 Giugno 2022 @ 06:20 | CULTURA
casa museo ventrone
Print Friendly and PDF

COLLELONGO – Dal 1 luglio sarà possibile visitare la casa museo di Luciano Ventrone (Roma, 1942 – Collelongo, 2021) a Collelongo, grazie alla Fondazione Luciano Ventrone e Miranda Gibilisco.

Per la prima volta apre al pubblico la casa studio dove l’artista ha

vissuto e lavorato dal 1994 alla sua morte, avvenuta lo scorso anno, dando l’opportunità al pubblico abruzzese (e non) di conoscere inedite opere del maestro, considerato da Federico Zeri “il Caravaggio del XX secolo” per le sue nature morte “sapientemente violente”.

Fu proprio uno dei più grandi storici e critici d’arte italiani, Federico Zeri, a scoprire il talento perfezionista di Ventrone. Già applicato all’arte dal 1942, iniziò la sua carriera come artista figurativo, spingendosi poi verso le sperimentazioni geometriche e all’informale, ma fu la sua perfezione anatomica, quasi scientifica, che applicava nelle nature morte, a stupire Zeri e a far sì che lo definisse l’ultimo erede di Caravaggio. Proprio nella casa abruzzese realizzò alcune delle sue opere più celebri con frutta e ortaggi.

Non chiamatelo naturalista, Ventrone, partendo dalla fotografia, riusciva a cogliere dettagli inarrivabili quasi all’occhio umano, studiando approfonditamente le luci e i colori, ciò gli ha permesso di creare dei capolavori iperrealistici, come le nature morte. Soggetto classico, ma forma e idea completamente nuovi nei dettagli e nei tocchi di luce, che lascia lo spettatore in un limbo tra realtà e illusione. 

L’importanza dell’apertura della casa museo non è solo la fruizione delle meravigliose opere dell’artista, ma, come dichiara il sindaco di Collelongo, Salucci, «La Casa-Museo di Luciano Ventrone si candida a essere uno straordinario polo della contemporaneità in un gioiello di archeologia, storia e natura come la nostra municipalità».

Per far vivere i luoghi anche attraverso la cultura, c’è bisogno di spazi come questo, che permetterà lo sviluppo di attività educative, corsi e divulgazione dell’arte contemporanea, oltre alle visite (su prenotazione) degli inediti capolavori del maestro e delle sue ricerche. «La Casa-Museo di Luciano Ventrone esalta il suo universo caleidoscopico e sperimentale», ha affermato ad Exibart la vedova Miranda Gibilisco, Presidente della Fondazione Luciano Ventrone e Miranda Gibilisco ETS, «Una visione dell’arte a 360 gradi, uno stile personalissimo sintetizzabile nella formula “forma + colore = luce”, sorprendentemente attuale».

La Casa-Museo di Luciano Ventrone è aperta al pubblico su appuntamento.
Per informazioni e prenotazioni scrivere all’indirizzo e-mail:

e-mail: [email protected]


Print Friendly and PDF

TAGS