Codici, vigileremo sul rispetto degli impegni delle compagnie aeree 

Importanza data agli impegni presi per i rimborsi sui voli cancellati entro 7 giorni

di Redazione | 12 Ottobre 2021 @ 11:42 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Massima attenzione e pieno sostegno ai consumatori. È quanto assicura l’associazione Codici, che interviene sull’impegno ottenuto dalla Commissione Europea da 16 compagnie aeree in merito al rimborso entro 7 giorni sui voli cancellati. “Vorremmo esultare – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – ma l’esperienza ci insegna che sugli impegni bisogna sempre vigilare. Quanto accaduto durante la pandemia è emblematico. Diverse compagnie hanno violato norme chiare, sfruttando il Covid come alibi. Risultato? Rimborsi negati ai passeggeri, voucher imposti, corse a ostacoli per ricevere assistenza su biglietti acquistati e non utilizzati. Problemi che si ripropongono ancora oggi. Abbiamo più volte richiamato l’attenzione delle autorità, come fatto dalla Beuc, l’organizzazione europea dei consumatori di cui facciamo parte. Ora registriamo questo passo avanti, senz’altro importante, ma su cui, ripetiamo, vigileremo con la massima attenzione e fermezza per tutelare i passeggeri”
Le sedici compagnie aeree protagoniste degli impegni sono: Aegean Airlines, Air France, Alitalia, Austrian Airlines, British Airways, Brussels Airlines, Easyjet, Eurowings, Iberia, KLM, Lufthansa, Norwegian, Ryanair, TAP, Vueling e Wizz Air.

“Sono le compagnie che hanno scatenato le maggiori proteste da parte dei consumatori – afferma Stefano Gallotta, Responsabile di Codici per il settore Trasporti e Turismo – e finalmente, dopo mesi di segnalazioni e richiami, hanno riconosciuto che i voucher non utilizzati dai passeggeri, e di fatto imposti durante la prima fase della pandemia, possono essere rimborsati. L’impegno è a rimborsare gli arretrati entro 7 giorni. Attenzione, non è un atto di generosità, si tratta di norme previste dal diritto dell’UE. Le compagnie hanno promesso che informeranno in maniera più chiara i passeggeri sui rimborsi. Staremo a vedere, intanto continuiamo a monitorare la situazione, pronti a fornire assistenza ai consumatori in difficoltà”.


Print Friendly and PDF

TAGS