Codici porta in Tribunale Costa Crociere

di Redazione | 25 Novembre 2022 @ 11:36 | POLITICA
Costa
Print Friendly and PDF

“Costa avrebbe dovuto prendere atto di quanto accaduto e assumersi le sue responsabilità. Così non è stato. Non c’è nessuna disponibilità da parte della compagnia, ma noi andremo avanti. Un atto dovuto per chi porterà per sempre i segni di quella crociera, come del resto è stato fatto in Francia, dove è stata avviata una class action affinché venga fatta giustizia sulla morte dei tre turisti transalpini” così Codici. 

Al rientro a casa dalla crociera ed in considerazione dei casi di positività registrati a bordo, la coppia di Lucca assistita dall’associazione Codici fu messa inizialmente in quarantena. Successivamente marito e moglie manifestarono i sintomi tipici del Covid, come assenza di gusto ed olfatto, tosse e febbre. Il marito fu ricoverato in terapia subintensiva a Lucca, poi intubato e quindi trasferito all’ospedale di Careggi, dove fu sottoposto alla procedura di ExtraCorporeal Membrane Oxygenation, ovvero ossigenazione extracorporea a membrana. Tornò a casa dopo sei mesi di ricovero, trasportato in ambulanza e su una carrozzina, con deambulatore e ossigenoterapia. È stato riconosciuto invalido al 100%. Negativizzatasi prima, la moglie non poté rientrare al lavoro per accudire il marito.


Print Friendly and PDF

TAGS