Circolo Tennis, terminati i lavori di messa in sicurezza

di Redazione | 29 Marzo 2024 @ 05:00 | UTILI
Circolo tennis
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Terminati i lavori di messa in sicurezza della scarpata adiacente al Circolo Tennis “Peppe Verna” dell’Aquila, finanziati per un importo di duecentomila euro con la Legge 145 del 2018 e avviati a seguito dell’approvazione del progetto esecutivo da parte della Giunta comunale nel maggio dello scorso anno. 

Le opere hanno riguardato il contenimento del terreno attraverso la realizzazione di palificate con legno di castagno: un primo intervento è stato realizzato sulla scarpata in adiacenza del campo numero uno della struttura sportiva mentre ulteriori operazioni hanno riguardato l’area situata a sud dello stesso campo da gioco, con contestuale ripristino dei due camminamenti esistenti.

“I fondi stanziati dall’Amministrazione per la realizzazione e l’adeguamento degli impianti sportivi comunali ammonta a quasi 22 milioni e 500 mila euro, tra fondi del Pnrr, ordinari e della legge 41. Siamo fermamente convinti, infatti, che lo sport rappresenti un elemento trainante e di riscatto per il nostro territorio. Le politiche attuate per la sua diffusione e il suo sviluppo trovano concretezza non solo nei lavori di messa in sicurezza delle strutture, come nel caso del circolo ‘Peppe Verna’, fiore all’occhiello della città e della nostra comunità, ma anche nel Piano strategico dello sport dell’Aquila – approvato recentemente dalla giunta comunale – ovvero il documento programmatorio che riteniamo indispensabile per il futuro cittadino dello sport anche in ragione di una consolidata sinergia tra il Comune e le associazioni. Con la restituzione dei lavori di oggi, peraltro, aggiungiamo un tassello importante al complessivo progetto di riqualificazione dell’area che è un primato nazionale: un polmone verde dedicato allo sport nel cuore della città. Per restituirlo alla comunità, rigenerato e innovativo, abbiamo investito poco meno di 4milioni di euro tra stadio, circolo, palazzetto, piscina, con un’attenzione alla viabilità prevedendo la riapertura di viale Ovidio. Tutti lavori ultimati o in corso di ultimazione” così il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“Continua il nostro impegno per il contrasto del rischio idrogeologico con un progetto che rientra in un più ampio e ambizioso programma che ha come finalità la messa in sicurezza del territorio – dichiara l’assessore al Settore Transizione Ecologica, PNRR-PNC e Protezione Civile, Fabrizio Taranta -. Grazie al finanziamento del Ministero dell’Interno stiamo portando avanti iniziative che riguardano le frazioni e la città. Oltre alle attività condotte presso il Circolo tennis, luogo iconico nel cuore cittadino, molto caro alla comunità e agli sportivi, è stato concluso il consolidamento delle pareti verticali lungo via della Polveriera. I lavori realizzati nell’impianto di viale Ovidio sono stati effettuati interamente mediante opere di ingegneria naturalistica e vanno a chiudere una serie di iniziative di valutazione, e conseguente manutenzione, effettuate sulle alberature di pregio per renderlo ancor più accogliente e sicuro”. 

“Gli interventi di ristrutturazione messi in campo dall’amministrazione comunale sono stati fondamentali non solo per migliorare la fruibilità e la sicurezza dell’impianto, ma anche per tutelare questo bene prezioso sia a livello sportivo che culturale, sede dell’associazione tennistica più antica d’Abruzzo e tra le più antiche d’Italia” ha commentato la presidente del Circolo tennis, Alessia Rossi.

Il presente messaggio, corredato dei relativi allegati, contiene informazioni confidenziali e riservate, tutelate legalmente dal Regolamento UE n.679/2016 e da leggi civili e penali in materia, ed è destinato esclusivamente al destinatario sopra indicato, il quale è l’unico autorizzato ad usarlo, copiarlo e, sotto la propria responsabilità, diffonderlo. Chiunque ricevesse questo messaggio per errore o comunque lo leggesse senza esserne legittimato è pregato di rinviarlo immediatamente al mittente, distruggendone l’originale, ed è avvertito che trattenerlo, copiarlo, divulgarlo, distribuirlo a persone non autorizzate costituisce condotta punibile penalmente ai sensi degli artt.616 e 618 c.p.p. e che tutti i danni che dovessero derivare, al mittente o a terzi, a causa di tale illecita condotta saranno oggetto di tutela risarcitoria ex art.2043 c.c. dinanzi alla competente autorità giudiziaria.


Print Friendly and PDF

TAGS