Cinema Massimo, sei in gara per la progettazione definitiva

di Alessio Ludovici | 23 Aprile 2021 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sono sei i professionisti che hanno risposto alla manifestazione di interesse per la progettazione definitiva del secondo lotto di lavori del Cinema Massimo dell’Aquila. I lavori del primo lotto, chiusi più di due anni fa,  hanno riguardato la messa in sicurezza dell’edificio. A fine 2020 invece era arrivato il progetto di fattibilità tecnica per la seconda parte di lavori, che servirà a rifunzionalizzare la struttura che resterà comunque destinata a sala cinematografica. 

Per l’intervento, con due delibere Cipe, sono state stanziate risorse per 4.254.000,00 a favore del Comune dell’Aquila. A marzo di quest’anno il Comune ha quindi indetto un avviso, un’indagine conoscitiva, “per l’affidamento dei servizi di ingegneria ed architettura relativi alla progettazione definitiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, capitolato speciale d’appalto, schema di contratto e cronoprogramma dei lavori di consolidamento, recupero e manutenzione straordinaria degli impianti del cinema massimo, Corso Federico II, L’Aquila”.

Nel frattempo è stato acquisito documento di valutazione archeologica nell’ambito della procedura di verifica preventiva.

Il costo di progettazione è stimato in circa 226mila euro comprensiva Iva. L’incarico sarà affidato previa consultazione di almeno cinque operatori “selezionati dall’indagine di mercato” con il criterio dell’offerta più vantaggiosa. 

Il cinema comunque cambierà volto. Ci saranno quattro sale al posto dell’unica pre-terremoto. La sala storica da 348 posti verrà ristrutturata ma ne verranno realizzate altre tre, due per le proiezioni cinematografiche da 72 posti ciascuna, e una da 64 posti per rappresentazioni teatrali ed altri tipi di spettacoli. La biglietteria resterà unica e l’ingresso sarà sempre da corso Federico II.

 


Print Friendly and PDF

TAGS