Ciclismo: in Abruzzo pronti a ripartire, tanti danni economici

di Redazione | 02 Maggio 2020, @02:05 | ATTUALITA'
diffamazione
Print Friendly and PDF

PESCARA – Oltre agli atleti di interesse nazionale (Giulio Ciccone, Andrea Di Renzo, Pierpaolo Addesi e Marta Bastianelli), anche amatori e appassionati delle due ruote non a motore sono già da qualche ora tornati in sella.

Ma al di là di questo, il pensiero della Federazione Ciclistica abruzzese, presieduta da Mauro Marrone è a quello che accadrà da oggi ai prossimi mesi.

“Chiaramente questo stop implica diversi problemi – spiega il presidente della Fci Abruzzo – anche se oggi dobbiamo pensare a quello che sarà e no a quello che è stato perché nulla potrà essere come prima. Per esempio nel ciclismo, per quanto riguarda la sicurezza degli atleti, il protocollo sanitario stabilisce un distanziamento di 25 metri tra un ciclista e l’altro. C’è poi la questione riguardante le manifestazioni. Diversi appuntamenti della prima parte della stagione sono già.


Print Friendly and PDF

TAGS