Chiusura tribunali: approvata nella notte la proroga sino a tutto il 2023

Le dichiarazioni di: Marsilio, D'Alessandro, Sigismondi, Pezzopane, Bocchino, Genovesi, Merlino

di Redazione | 17 Febbraio 2022 @ 08:45 | POLITICA
marsilio
Print Friendly and PDF

PESCARA – “Alle 4 del mattino le commissioni riunite della Camera hanno approvato all’unanimità la proroga per i tribunali abruzzesi fino a tutto il 2023. Qualcosa in meno dei 2 anni richiesti, ma molto di fronte allo spettro della soppressione definitiva che sarebbe scattata a settembre. Non potevo ricevere un regalo migliore per il mio compleanno: ringrazio tutti i parlamentari, a partire da quelli abruzzesi che hanno saputo fare squadra e raccogliere il nostro appello a portare a casa il risultato. Un ringraziamento speciale a quei parlamentari che, pur non essendo abruzzesi, hanno votato a favore, molti dei quali dopo aver anche sottoscritto e sostenuto l’emendamento da me sollecitato. L’intero parlamento, nessuna forza esclusa, ha nuovamente espresso la propria volontà. Questa vittoria adesso dobbiamo farla fruttare fino in fondo. Dobbiamo proseguire nella comune azione per arrivare a una soluzione definitiva, sapendo che non si può continuare all’infinito con proroghe che lasciano nell’incertezza, e alla lunga depauperano e logorano l’attività dei tribunali e di chi vi opera”.

Lo dice il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

Camillo D’Alessandro (IV): Sui tribunali di Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto siamo riusciti a raggiungere l’accordo per la proroga della chiusura al 31 dicembre 2023

Sigismondi (FdI): Un risultato importante per l’Abruzzo

Esprimo soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento che proroga la chiusura dei Tribunali al 1 gennaio 2024. Un risultato ottenuto grazie alla tenacia dei territori, attraverso un grande lavoro di condivisione ed azioni di costante raccordo tra Regione, Comuni, ordini professionali e parlamentari, e anche grazie all’ininterrotto impegno del presidente Marsilio. L’obiettivo primario da raggiungere in queste ore era quello di non privare l’Abruzzo dei quattro importanti presidi di legalità . Oggi ha vinto lo spirito di unità che la politica abruzzese è riuscita ad attuare. Siamo consapevoli di come la proroga sia una misura di carattere temporaneo ed è, dunque, indispensabile che si prosegua, da subito, con lo stesso lavoro di squadra ad una soluzione definitiva per il riordino della geografia giudiziarie che non penalizzi i territori. Fratelli d’Italia continuerà, responsabilmente, a garantire il proprio impegno”.

Pezzopane (Pd): Bene proroga tribunali abruzzesi, grande lavoro di squadra in Parlamento
“Sono soddisfatta per la proroga delle attività dei tribunali abruzzesi di Vasto, Lanciano, Sulmona e Avezzano al 31 dicembre 2023. In questo modo e dopo tante battaglie e richieste di incontri al Governo almeno per un altro anno e mezzo i tribunali abruzzesi sono salvaguardati. Non abbiamo accettato mediazioni al ribasso che volevano la chiusura dei tribunali con parziali escamotage. Continua il nostro impegno per la salvaguardia dei tribunali in vista della riforma della geografia giudiziaria. È un grande risultato, di un grande lavoro di squadra. Abbiamo lavorato con tutte le forze di maggioranza. Uscivamo da una brutta disavventura in Senato perché analogo emendamento in Senato era stato prima approvato e poi stralciato dalla Casellati. Qui alla Camera è andata diversamente perché il Governo, che al Senato aveva espresso parere contrario, in questa sede ha espresso parere positivo. Dobbiamo proseguire su questa strada per arrivare presto ad una soluzione definitiva. Ringrazio le colleghe e i colleghi per il lavoro fatto insieme, la Ministra Cartabia per averci ascoltato e la relatrice Torto per aver assecondato la volontà della commissione”. Lo dichiara la deputata del Pd, Stefania Pezzopane, commentando l’approvazione dell’emendamento al dl Milleproroghe che proroga al 31 dicembre 2023 le attività dei tribunali abruzzesi.
Bocchino (Lega): Soddisfazione per la proroga della chiusura dei Tribunali al 2023
“Il tema della giustizia è per noi fondamentale, questa stata una sfida importantissima per il territorio e la sua economia.” È il primo commento della Consigliera regionale Sabrina Bocchino dopo la notizia della proroga al dicembre 2023 sulla chiusura dei tribunali, ed aggiunge: “Fortunatamente con sinergia e lavoro abbiamo superato l’impasse che si è creata.
Non posso che congratularmi con i Parlamentari della Lega e con il nostro coordinatore regionale Luigi D’Eramo che hanno difeso i presidi di Giustizia, e che sono stati promotori di molte iniziative e hanno saputo far sintesi tra molte istanze.” E conclude: “Ora abbiamo del tempo ragionevole per convocare un tavolo con il Ministero della Giustizia sulla geografia giudiziaria al fine di convertire la proroga in un provvedimento definitivo, con criteri nuovi e compatibili con il nostro territorio”
Genovesi (Lega): Grande lavoro di squadra 

“I tribunali abruzzesi sono salvi fino al primo gennaio 2024: all’approvazione dell’emendamento sulla proroga della chiusura si è arrivati grazie a un grande lavoro di squadra”. Così il coordinatore provinciale della Lega dell’Aquila, Tiziano Genovesi, commenta la proroga, arrivata questa notte, che prevede di differire di un altro anno la chiusura dei quattro tribunali abruzzesi che non insistono nei capoluoghi di provincia: Avezzano, Sulmona, Lanciano e Vasto. “Siamo arrivati ad ottenere un risultato importantissimo grazie a una unione di intenti senza precedenti, la Lega segue da anni la questione della salvaguardia dei presìdi di giustizia e ha lottato da sempre per garantirne la giusta presenza sui territori”, aggiunge Genovesi.  Il coordinatore del Carroccio ringrazia il deputato della Lega Luigi D’Eramo, “da anni in prima linea in questa battaglia”, per il grande impegno profuso per arrivare a un risultato così importante. Genovesi ringrazia poi tutti i parlamentari abruzzesi, che hanno lavorato in sinergia per l’obiettivo e in particolare i deputati della Lega Antonio Zennaro Giuseppe Bellachioma e il senatore Alberto Bagnai. “È importante in questo momento revisionare e aggiornare il modello della geografia giudiziaria, ma bisogna farlo senza penalizzare intere realtà: i nostri tribunali non si toccano”, conclude. 

Merlino (Pd): Bene proroga tribunali, ora al lavoro su soluzione strutturale

“La proroga alla chiusura a fine 2023 dei tribunali di Avezzano, Sulmona, Vasto e Lanciano è la notizia attesa da tutto il territorio, un risultato importante che premia un lavoro di interlocuzione e confronto che ha visto il Partito Democratico in prima linea, sul territorio e attraverso i suoi rappresentanti al governo e in Parlamento”: lo dichiara Elisabetta Merlino, vicesegretaria e responsabile Giustizia del Pd Abruzzo. Merlino sottolinea che “si tratta naturalmente di un primo passo che ci dà respiro e possibilità per lavorare una soluzione che vada oltre il semplice rinvio. Il servizio reso dai tribunali di Avezzano, Sulmona, Vasto e Lanciano ai cittadini e al territorio dovrà essere riconosciuto strutturalmente, perché di questi presidi è stata ampiamente dimostrata la centralità e l’efficienza. La loro chiusura, lungi dal costituire un risparmio, determinerebbe un impoverimento complessivo che non è accettabile. Il fronte unitario che si è costituito in questi mesi, che al lavoro comune delle forze politiche ha unito la pressione esercitata tra gli altri dagli avvocati e dalla cittadinanza, deve continuare a battersi e a lavorare. Il Pd assicura in questo senso il suo impegno e il suo apporto”.

Marcovecchio (‘Valoe è Abruzzo): “Ora si deve lavorare a un progetto valido e definitivo”

“Le commissioni congiunte di Camera e Senato hanno approvato la notte scorsa l’emendamento che, per il momento, salverà dalla chiusura i tribunali di Lanciano, Vasto, Sulmona e Avezzano, prorogandone le attività fino a tutto il 2023. Un risultato indubbiamente importante, sul quale, però, bisogna continuare a lavorare tanto, senza distrazioni e con celerità, considerando che non siamo di fronte ad una soluzione definitiva.” Così il consigliere regionale di Valore è Abruzzo e presidente della commissione Territorio Manuele Marcovecchio commenta il rinvio della chiusura dei tribunali alla fine del 2023. “Attendiamo comunque il voto del Parlamento e scongiuriamo il rischio che possa ripetersi l’impasse, per taluni aspetti grottesca, verificatasi lo scorso luglio con lo stralcio di analoga norma in esame al Senato. Non perdiamo altro tempo, perché non possiamo continuare a questuare, di anno in anno, proroghe all’infinito. Ci sono molti mesi – conclude Marcovecchio – per attuare un progetto valido e utile al mantenimento dei nostri tribunali, autentici presidi di legalità e sicurezza”.

D’Eramo (Lega): Abbiamo ottenuto la possibilità di giocare i tempi supplementari, ora non dobbiamo sprecarla.

“È vietato dormire sugli allori, va istituito subito un tavolo tecnico permanente per evitare di dover affrontare nuovamente questo tema con l’acqua alla gola”. Lo dice il coordinatore regionale della Lega Abruzzo, Luigi D’Eramo a proposito della proroga a tutto il 2023 dell’ accorpamento di alcuni tribunali minori.  “La Lega ha giocato un ruolo di primissimo piano nel raggiungimento di questo obiettivo – dice D’Eramo -: sia alla Camera che al Senato i nostri parlamentari hanno lottato fino in fondo ottenendo un risultato che sembrava insperato. Lavorando sodo e quasi sempre in silenzio. Questo, però, non ci deve distogliere dal vero obiettivo: far sì che gli accorpamenti vengano definitivamente cancellati dal legislatore e i territori vengano salvaguardati. Continueremo a impegnarci in prima linea per questo, come sempre stando accanto alle comunità per risolvere i problemi. Non possiamo permetterci che su temi sensibili come la giustizia si arrivi a un depauperamento dei servizi ai cittadini”.

 

Lega Lanciano: Votata all’unanimità nostra mozione per conservazione del tribunale di Lanciano

Nel consiglio comunale di ieri pomeriggio, il gruppo consiliare della Lega ha presentato una mozione per la conservazione del Tribunale di Lanciano” afferma la capogruppo della Lega Paola Memmo, che aggiunge: “Siamo soddisfatti per il risultato ottenuto. Con questa mozione, votata all’unanimità, si difende con più forza la sopravvivenza del Tribunale cittadino, ponendo le basi per l’istituzione di tavoli tecnici per approfondire i temi indispensabili per la vitalità del tribunale.” E conclude: “la difesa dei tribunali non è strettamente legata alla giustizia, ma alla vitalità del territorio e alla sua economia. Durante la proroga che posticipa la chiusura al 31.12.2023, bisogna lavorare per definire la geografia giudiziaria in modo più vicino alle istanze dei territori. Questa mozione si fa carico di condividere idee ed azioni unitarie con i comuni di Avezzano, Sulmona e Vasto”


Print Friendly and PDF

TAGS