Chieti, spaccio di droga: arrestato un commerciante

Indagata anche la compagna per concorso nel reato. L'operazione del comando provinciale di Chieti, nell’ambito della costante azione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti

di Redazione | 14 Novembre 2022 @ 08:43 | CRONACA
spaccio
Print Friendly and PDF

CHIETI – Il comando provinciale di Chieti, nell’ambito della costante azione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, ha sequestrato diversi grammi di sostanze psicotrope, tratto in arresto un soggetto e denunciato a piede libero la sua compagna. I militari della tenenza di Ortona, durante i servizi di controllo nel Comune di Francavilla al Mare, finalizzati alla prevenzione e contrasto dei traffici illeciti, hanno sequestrato 380 grammi di hashish, 6 grammi di marijuana e un bilancino di precisione.

Nel dettaglio, durante un controllo, notando una insolita agitazione da parte del conducente di un’autovettura, i finanzieri hanno effettuato un’accurata ispezione della stessa che consentiva di rinvenire due panetti di hashish dal peso complessivo di 200 grammi. La detenzione della sostanza stupefacente, induceva le fiamme gialle ortonesi alla successiva perquisizione domiciliare e nell’attività commerciale gestita dalla persona fermata. Nell’abitazione sono stati scoperti 10 grammi di hashish e un bilancino occultati all’interno di un mobile adibito a custodia degli utensili da cucina, mentre, nei locali dell’attività commerciale, ulteriori 100 grammi di hashish. L’attività di ricerca è proseguita anche nellocale condiviso con la propria compagna dove, a seguito di nuova perquisizione, i finanzieri hanno individuato 70 grammi di hashish e 6 grammi di marijuana, nascosti all’interno di un mobile. Il quantitativo di droga complessivamente rinvenuto e la presenza del bilancino di precisione hanno consentito di ipotizzare una diversa destinazione dello stupefacente rispetto all’uso personale e quindi la configurazione del reato di detenzione ai fini di spaccio dello stesso, per il quale il soggetto è stato sottoposto alla misura dell’arresto in carcere e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria teatina, mentre per la compagna è scattata la denuncia a piede libero per concorso nel medesimo reato.

Il comandante provinciale della guardia di finanza di Chieti, il colonnello Michele Iadarola, evidenzia come “il risultato di servizio confermi l’attenzione del Corpo nel contrasto alla diffusione e al consumo di sostanze stupefacenti a tutela, in particolar modo, delle fasce di popolazione giovanile”.


Print Friendly and PDF

TAGS